Giappone, banca centrale: politiche immutate, alzate stime crescita

20 Dicembre 2016, di Daniele Chicca

Le politiche monetarie della Banca centrale del Giappone rimangono immutate a dicembre, mentre le previsioni dell’istituto sulle potenzialità della terza economia al mondo sono state riviste al rialzo. La Bank of Japan, tuttavia, ha avvertito che i tassi più alti negli Stati Uniti rappresentano uno dei maggiori rischi globali sui mercati. La ripresa dell’economia del Giappone è giudicata sempre modesta, ma la banca ha notato miglioramenti sul fronte di export, produzione e inflazione.

In seguito all’appuntamento di politica monetariaa in Giappone, sul Forex lo yen si è deprezzato nei confronti del dollaro. Stamattina il governatore della Banca del Giappone Kuroda ha dichiarato di non avere intenzione di incrementare il tasso obiettivo sul titolo decennale governativo (attualmente fermo allo 0%) nonostante il cambiamento della politica monetaria Usa.

Sul fronte dei tassi ieri sui mercati del reddito fisso si è assistito ad un calo in Europa e negli Usa, anche se stamani stanno gli interessi sono tornati a puntare verso l’alto.