Germania: Pmi manifatturiero a nuovo record, disoccupazione scende ancora

2 Novembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Buoni dati per l’economia dell’Eurozona, con la pubblicazione dell’indice Pmi manifatturiero dal fronte macro che conferma la solidità della Germania. Reso noto in mattinata anche il dato relativo alla disoccupazione in Germania, con il tasso che è sceso ancora a ottobre, al 5,8%, al minimo dalla riunificazione del paese.

Tornando ai numeri sul Pmi manifatturiero, questi mettono in evidenza buona performance di alcuni paesi a fronte della debolezza di altri, come nel caso dell’Italia, il cui Pmi è scivolato verso una soglia pericolosa, calando tra l’altro (vedi grafico) al minimo in due mesi. Peggio ha fatto solo la Grecia, con il Pmi al valore più basso in cinque mesi.

Nel caso della Francia, l’indice Pmi manifatturiero ha battuto le stimne, attestandosi a ottobre a 51,8 punti, rispetto ai 51,3 attesi; l’indice della Germania si è attestato a 55 punti, praticamente centrando le attese di 55,1 punti e attestandosi al record in 33 mesi.

In generale, l’indice dell’intera Eurozona ha riportato il trend migliore in quasi tre anni e nuovi record sono stati messi a segno anche da Olanda, Austria, Francia, irlanda, Spagna.