Futures Wall Street: l’avvio sarà sottotono e incerto nel Supergiovedì

2 Novembre 2017, di Daniele Chicca

Nella seduta del Supergiovedì i future sui principali indici della Borsa Usa scambiano incerti, in lieve ribasso. Le Borse asiatiche si muovono in timido rialzo mentre l’andamento in Europa è sempre poco variato. Alle 13 italiane la Banca d’Inghilterra alzerà i tassi di interesse per la prima volta in oltre dieci anni nonostante il raffreddamento dell’economia. È una buona notizia soltanto per i risparmiatori britannici, per il resto il pericolo è che Mark Carney sia stato portato ad alzare i tassi non perché l’economia si sta surriscaldando troppo, ma al contrario perché il banchiere è troppo pessimista sulle sue prospettive.

Sempre oggi il partito Repubblicano presenterà ufficialmente il piano di riforma fiscale che potrebbe essere più deludente delle promesse fatta da Donald Trump in campagna elettorale. Sempre Trump nominerà oggi Jerome Powell alla guida della Federal Reserve a partire da febbraio 2018. L’unico non economista dei candidati in lizza prenderà il posto di Janet Yellen. Oggi verranno pubblicati anche i conti trimestrali di Apple e Starbucks. Il dollaro americano si sta indebolendo sul Forex con gli investitori che stanno comprando euro e valute dei paesi emergenti specialmente quelle più rischiose (“high beta”).