Fed, Janet Yellen parla da Jackson Hole sui tassi: le nuove scommesse dei mercati

26 Agosto 2016, di Laura Naka Antonelli

Ma alla fine, cosa ha detto Janet Yellen, il discorso di presidente della Fed, nell’attesissimo discorso proferito da Jackson Hole, nello stato dello Wyoming, dove si sta tenendo il simposio dei banchieri centrali? Il grande annuncio sui tassi non c’è stato. Yellen ha scelto, come al solito, la via di mezzo.

“Il Fomc continua ad anticipare che, nel corso del tempo, rialzi graduali dei dei tassi sui fed funds siano appropriati, al fine di raggiungere e sostenere l’occupazione e l’inflazione”, in modo tale che esse si attestino “nei pressi dei nostri obiettivi”.

Yellen ha aggiunto:

“Di fatto, alla luce della continua solida performance del mercato del lavoro e in base al nostro outlook sull’inflazione e l’attività economica, ritengo che i presupposti per un rialzo dei tassi sui fed funds si sia rafforzato negli ultimi mesi”.

A Wall Street il Nasdaq Composite, il Dow Jones e lo S&P guadagnano mezzo punto percentuale circa.

I futures sui fed fund reagiscono al discorso di Yellen scommettendo con una probabilità del 50% sul fatto che la Fed alzerà i tassi a dicembre; la probabilità di una stretta monetaria è di appena il 25% a novembre e ancora meno, al 18% per il meeting di settembre.

Proprio oggi intanto è stato reso noto il dato sul Pil Usa relativo al secondo trimestre del 2016 è stato rivisto al ribasso. La crescita è stata dell’1,1%, invece del +1,2% riportata in via preliminare, comunque migliore del +0,8% del primo trimestre dell’anno.