Eurozona, tasso disoccupazione al 10,4%, minimo dal 2011

2 Febbraio 2016, di Laura Naka Antonelli

ROMA (WSI) – Reso noto il dato sulla disoccupazione dell’area euro,  scesa a dicembre al 10,4%, dal 10,5% di novembre, attestandosi al nuovo minimo in cinque anni, dal settembre del 2011.

Forti permangono le differenze tra i tassi di disoccupazione dei paesi della più ampia Unione europea.

Sebbene il tasso di disoccupazione (dell’Eurozona) sia sceso al nuovo minimo dal 2011, rimane nella più ampia Unione europea n esercito di disoccupati di 21,944 milioni tra uomini e donne, di cui 16,750 milioni nell’area euro.

I tassi di disoccupazione più bassi sono stati riportati nella Repubblica Ceca e in Germania (in entrambi i casi al 4,5%), a Malta e nel Regno Unito (entrambi al 5,1%, con i dati relativi al Regno Unito che si riferiscono a ottobre). I più alti tassi di disoccupazione sono stati registrati in Grecia (al 24,5% nell’ottobre del 2015) e in Spagna, al 20,8%.