Eni in perdita? AD Descalzi: malgrado crollo petrolio, ottime plusvalenze

13 Aprile 2017, di Laura Naka Antonelli

Nonostante il petrolio sia crollato del 65% e il gas del 45%, Eni è riuscita a “fare ottime plusvalenze nelle vendite”, sul modello della dual exploration, ed è stata l’unica impresa che ha abbassato il debito. A esprimere il concetto è stato l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, nel corso di un’intervista rilasciata a margine dell’assemblea degli azionisti del gruppo petrolifero, e in risposta all’osservazione sulla perdita di bilancio, che è stata superiore a 1 miliardo nel 2016.

“Siamo partiti con un leverage del 25% a fine 2013 e abbiamo finito con meno del 20% in tre anni, aumentando la cassa operativa e riducendo gli investimenti del 37%. Se questi non sono risultati eccezionali…”, ha concluso il manager.