Davos, Draghi: “Inflazione dà meno ragione di essere ottimisti”

22 Gennaio 2016, di Daniele Chicca

La situazione dell’inflazione offre al momento meno ragioni per essere ottimisti. Lo ha detto il presidente della Bce intervenuto al World Economic Forum di Davos. Secondo Mario Draghi l’istituto centrale ha molti strumenti a disposizione per far alzare il livello dei prezzi al consumo.

“La Bce è determinata e intenzionata ad agire per attuare il suo mandato”. Draghi è entrato nel merito della questione calda della gestione dei flussi migratori che rischia di disintegrare l’Unione Europea e mettere in discussione la sopravvivenza della moneta unica. Per il banchiere romano la crisi dei rifugiati certamente “cambierà l’Europa“, il problema è capire in quale direzione, se nel bene o nel male.