Dagli attentati di Parigi danni all’economia francese pari allo 0,1% del Pil

25 Novembre 2015, di Mariangela Tessa

Gli attentati terroristici dello scorso 13 novembre a Parigi costeranno alla Francia qualcosa come 2 miliardi di euro, ovvero circa lo 0,1% del PIL. E’ la prima stima del Ministero delle Finanze sulla base di precedenti episodi di questo genere.

Mentre dati più precisi saranno rilasciati nelle prossime settimane, finora una cosa appare certa: gli effetti negativi sull’economia della capitale francese sono già evidenti. In base ai primi dati, i grandi magazzini hanno perduto tra il 30 e il 50% della clientela nei giorni seguenti ai tragici eventi. L’Associazione nazionale degli albergatori, i ristoratori e le caffetterie ha rilevato una “pioggia di disdette”, mentre i trasporti hanno visto calare i passeggeri del 10%.

Non meno rilevanti gli effetti sul traffico aereo: il Chief Executive Officer di Air France, Alexandre Juniac, ha confermato alla CNBC che pochi giorni dopo gli attacchi sono state registrate più cancellazioni che prenotazioni.