Criptovalute: Cina mette al bando le attività di mining di Bitcoin

10 Aprile 2019, di Alessandra Caparello

Le autorità cinesi stanno pensando di mettere al bando le attività di mining delle criptovalute. La Cina è il principale mercato mondiale di mining e di attrezzatura per mining e la notizia del possibile bando  arriva dopo l’agenzia di pianificazione Ndrc ha inserito questa attività nell’elenco di oltre 450 considerate poco sicure, dannose per l’ambiente e fonte di spreco di risorse.

La scorsa settimana, il prezzo del bitcoin è salito di quasi il 20% rompendo la soglia dei 5,000 dollari per la prima volta da metà novembre.