Taiwan: Cina minaccia azioni militari contro Usa

19 Marzo 2018, di Mariangela Tessa

La Cina potrebbe adottare contromisure contro gli Stati Uniti e tutte le forze secessioniste di Taiwan sia con mezzi diplomatici sia militari, se la legislazione statunitense incoraggerà i contatti ad alto livello tra gli Stati Uniti e l’isola. Lo riporta il Global Times. L’avvertimento arriva dopo che nel fine settimana Pechino ha chiesto agli Stati Uniti di “correggere il suo errore” su Taiwan in una legge approvata dal presidente Usa Donald Trump con cui si rafforzano i legami tra Washington e Taiwan, appunto.

“Si tratta di una seria provocazione politica, poiché ha superato la” linea rossa “e minerà completamente i rapporti”, ha detto al Global Times Xu Guangyu, un generale cinese in pensione.

Pechino considera l’isola, de facto indipendente, come una sua provincia. Il “Taiwan Travel Act” incoraggia gli alti funzionari americani ad andare a Taiwan per incontrare i loro omologhi e che gli scambi siano reciproci. Il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Lu Kang, ha dichiarato che la legge “viola in maniera grave” il principio della “One China” e manda “un segnale molto negativo alle forze separatiste e ‘proindipendenza’ di Taiwan”.