Cessione di Rcs libri a Mondadori, da Antitrust via libera condizionato

24 Marzo 2016, di Alberto Battaglia

L’autorità Antitrust si è pronunciata sull’acquisizione di Rcs Libri da parte di Mondadori, il via libera sarà condizionato a una serie di interventi, che includono, come preannunciato, la cessione di Bompiani e la partecipazione in Marsilio a soggetti approvati dall’Antitrust stessa. Il colosso del settore librario, ribattezzato col nome di Mondazzoli all’indomani dell’annuncio dell’operazione lo scorso 4 ottobre, raggiungerebbe una quota di mercato vicina al 40%.
Il Garante della Concorrenza ha, inoltre, imposto una serie di dieci “misure correttive”. Fra queste compare la nomina di un fiduciario incaricato del controllo sia per Bompiani sia per Marsilio, che “procederà a dare un mandato di vendita irrevocabile ed esclusivo a un fiduciario incaricato della cessione” nel caso un accordo vincolante di vendita non sia conseguito nei tempi indicati. Altre misure saranno mirate, invece, “a stimolare la concorrenza nell’attività editoriale e nell’attività di distribuzione di libri”.

Il titolo Mondadori avanza in Borsa del 2,89% a 0,98 euro, così come quello Rcs (+2,84% a 0,50 euro). Allo stesso tempi l’indice Ftse Mib cede l’1,68%.