Brexit, debito pubblico britannico visto salire ai massimi dal 1964

23 Novembre 2016, di Daniele Chicca

Dopo l’esito del referendum sulla Brexit, il debito del Regno Unito è visto salire ai livelli più alti dal 1964. L’ufficio del Bilancio inglese stima che l’addio del Regno Unito all’Unione Europea ridurrà la crescita economica del paese e farà crescere il debito pubblico su livelli storici. L’incertezza legata alla Brexit costerà 2,4 punti percentuali di Pil nei prossimi anni alla terza economia europea dopo Germania e Francia.

Le nuove previsioni sul Pil (visto rallentare al +1,4% nel 2017) e sul debito pubblico sono state pubblicate in concomitanza con il primo intervento del ministro delle Finanze, Philip Hammond, sul budget da quando i cittadini britannici hanno deciso, lo scorso 23 giugno con il 52% delle preferenze, di abbandonare l’Unione Europea.