Borsa Milano cauta. Ma è ancora boom per Mps, titolo +8%

19 Ottobre 2016, di Laura Naka Antonelli

Gli acquisti scatenati sul titolo MPS proseguono. Dopo il boom della vigilia pari a quasi +13%, il titolo della banca senese balza di quasi l’8% sull’indice Ftse Mib di Piazza Affari, attestandosi a quota 0,2107.

Questo, in un contesto in cui il sentiment di mercato, anche in vista della riunione della BCE di domani, non è dei migliori. I mercati sono cauti e l’indice Ftse Mib alle 10.30 circa ora italiana segna un calo dello 0,22%, a 16.928,54 punti, ritracciando dal massimo in un mese testato ieri.

I titoli di altre banche scambiati sul Ftse Mib sono negativi, con Bper -0,15%,k BPM -0,97%, BP -0,83%, Intesa SanPaolo -0,10%, Unicredit.

Tra i titoli di altri settori, Eni -0,15%, FCA, Poste Italiane +1,51%, Luxottica -1%, Stm +1,20%, bene Saipem, tra i titoli migliori con un guadagno superiore a +2%.

Tornando su Mps, il cda che si è riunito nella giornata di ieri non si è ancora espresso sull’opzione presentata dall’ex numero uno di Intesa SanPaolo, Corrado Passera. Il board ha esaminato comunque il piano.

Ottimismo sul titolo sulla scia dei passi in avanti che la banca senese sta facendo. Si attende la data del prossimo 24 ottobre, quando il board dovrebbe dare l’ok al piano industriale di Mps e si attenderà a quel punto il via allì’operazione di un aumento di capitale che dovrebbe essere di 5 miliardi.