Borsa Milano accelera al rialzo, Unicredit +4%. Ma Stoxx Europe -7% nel 2016

19 Settembre 2016, di Laura Naka Antonelli

Mercati azionari europei positivi. A Piazza Affari, il Ftse Mib accelera al rialzo attestandosi a 16.441 punti, con un guadagno dell’1,54%.

Acquisti generalizzati sull’azionario, con l’indice benchmark Stoxx Europe 600 che recupera terreno risalendo dal minimo delle ultime settimane. Ma il trend è negativo, nel 2016. Lo Stoxx 600 ha perso infatti dall’inizio del 2016 il 6,8%, e rimane molto indietro rispetto all’indice S&P 500 e all’MSCI Asia Pacific, che sono entrambi positivi.

Come mostra il grafico di cui sotto, la differenza tra l’indice Stoxx Europe 600 e lo S&P 500 è arrivata ad allargarsi al massimo in nove mesi.

Nella sessione odierna, a recuperare terreno sono soprattutto i titoli del settore auto e dei produttori di materie prime, con BHP Billiton e Anglo American che balzano anche oltre +3%. I titoli del settore auto riportano il rally più sostenuto in quasi sei settimane, dopo aver sofferto il peggior calo settimanale dallo scorso aprile.

Tornando a Piazza Affari, tra le banche Mps rimane tuttavia debole, segnando un calo dello 0,25%. In rialzo Bper +1,65%, BPM +1,01%, BP -1,31%, Intesa SanPaolo +2,58%, bene FinecoBank con +1,87, Unicredit +4,22%, debole Ubi Banca con -0,37%. Tra i titoli di altri settori, giù Eni -1,32%, FCA balza +3,25%, Unipol +2,91%, Exor +2,70%, Azimut +3,08%, Mediaset +3,32%, Buzzi Unicem +1,06%, Yoox Net A Porter +2,50% insieme ad altri titoli del lusso, come Ferragamo +2,33%, Moncler +2,90%.

Acquisti anche Stm +2,55%, Tenaris +2,47%, debole Italcementi -0,19%