Bankitalia: crescita anemica a inizio anno, segni positivi dal credito

13 Aprile 2017, di Daniele Chicca

La crescita dell’economia italiana, la terza dell’area euro, “prosegue a ritmi moderati”. Lo si legge nel bollettino economico della Banca d’Italia, secondo cui “nei primi tre mesi dell’anno l’economia italiana avrebbe continuato a espandersi in una misura valutabile attorno allo 0,2% rispetto al trimestre precedente, pur con alcuni rischi al ribasso” per il Pil.

L’espansione del credito “si consolida”, con un miglioramento per le famiglie e una dinamica invece ancora negativa per l’industria, secondo il bollettino economico di Bankitalia. “La crescita del credito al settore privato è proseguita nei primi mesi dell’anno, rafforzandosi per le famiglie. Rimane tuttavia ampiamente eterogenea tra i comparti di attività e le classi di imprese”.

Quanto al fronte dei consumi e dei prezzi dei beni acquistati, “il clima di fiducia dei consumatori è leggermente migliorato” in Italia secondo Bankitalia, mentre l’inflazione pur in risalita resta ancora debole: “come nell’area euro anche in Italia i prezzi al consumo hanno accelerato. Nel primo trimestre l’inflazione si è portata in media all’1,3%, toccando i livelli più elevati degli ultimi quattro anni”. Sono però livelli ancora insoddisfacenti.