Alert Bce: rischi al ribasso per la crescita nell’area euro

4 Agosto 2016, di Alessandra Caparello

FRANCOFORTE (WSI) – Rimangono orientati al ribasso i rischi per la crescita nella zona euro e l’incertezza sull’economia globale nel frattempo è aumentata per via di Brexit, incertezze geopolitiche e le prospettive di crescita contenuta nei mercati emergenti. A dirlo la Bce nel suo ultimo bollettino economico.

Secondo l’istituto centrale guidato da Mario Draghi, i mercati hanno resistito allo shock della Brexit con “incoraggiante resilienza” e la ripresa economica dell’area euro dovrebbe procedere a un ritmo moderato mentre le condizioni finanziarie rimangono altamente favorevole.

Quanto all’inflazione – preoccupantemente vicina allo zero e lontanissima dai target del 2% della Bce – è probabile che i tassi “restino molto bassi nei prossimi mesi e che poi risalgano nel prosieguo del 2016 per motivi in larga parte riconducibili agli effetti base del tasso di variazione sui dodici mesi dei corsi dell’energia“. L’incremento dovrebbe ulteriormente prendere piede nel 2017 e 2018.