Musk annuncia: “negli Usa si potrà comprare una Tesla in bitcoin”

24 Marzo 2021, di Mariangela Tessa

Lo aveva anticipato mesi fa e ora lo conferma. Tra gli imprenditori più ottimisti sulle criptovalute, Elon Musk, ha detto che, negli Stati Uniti, è ora possibile acquistare veicoli Tesla pagando in bitcoin.

“Ora puoi acquistare una Tesla con Bitcoin”, ha scritto in post su Twitter.

Per chi abita fuori dagli Stati Uniti, ci sarà da aspettare ancora un po’.  Ma per certo, questa opzione sarà offerta, “entro la fine dell’anno”, ha detto Musk, senza specificare in quali paesi.

Con l’annuncio odierno Tesla diventa il primo produttore di auto di rilevanza mondiale ad accettare criptovalute. Per i pagamenti, Musk ha detto che Tesla sta utilizzando un “software interno” e un “software open source”.
Inoltre il gruppo non convertirà in moneta corrente il valore in entrata, ma lo manterrà in Bitcoin. Con questa mossa Tesla non dimostra soltanto di aver investito in Bitcoin, ma anche di voler continuare ad accumulare criptovaluta.

Lo scorso mese di febbraio Musk aveva annunciato di aver acquistato Bitcoin per l’equivalente di 1,5 miliardi di dollari, così da avere “maggiore flessibilità per diversificare ulteriormente e massimizzare i rendimenti” che presto avrebbe iniziato ad accettare la criptovaluta più popolare al mondo come forma di pagamento.

Tesla, analisti divisi sul titolo

Intanto sul titolo Tesla il giudizio degli analisti è diviso. Per Lekander, gestore del fondo di Lansdowne Partner, le quotazioni si sgonfieranno non appena, superata crisi causata dal coronavirus, i tassi di interesse torneranno a crescere. Di parere opposto è Dan Ives, analista di Wedbush, secondo cui, dopo un inizio anno instabile, le azioni del gruppo fondato da Elon Musk torneranno a correre.

Di certo, da inizio gennaio, quando il titolo valeva 880 dollari circa, le quotazioni hanno subito, con qualche fase rialzista, un a fase di flessione, che hanno portato i prezzi attuali a 662 dollari.