Monti: “La Francia è il grande problema dell’area euro”

24 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

LONDRA (WSI) – È la Francia il grande problema dell’area euro. La nazione lo è diventato da quando ha iniziato a minare la stabilità d’Europa, secondo l’ex primo ministro italiano Mario Monti.

In un’intervista concessa al Telegrap il professore della Bocconi ha avvertito che la diffusione di un sentiment anti europeo e la crescita di consensi dei partiti popolusti (qui il riferimento è chiaramente al Front National) rischia di rompere l’asse franco-tedesca.

Per Monti il problema della Francia con la moneta unica ha già creato tensioni tra la prima e seconda economia d’Europa.

“Negli ultimi anni la Francia ha fatto un passo indietro in termini di performance economica, in termini di rispetto delle regole europee e sopratutto in termini di opinione pubblica nazionale, che sta svoltando sempre di più contro l’Europa”.

I rapporti con le autorità con Bruxelles si sono complicati dopo che Parigi ha continuato a sfidare continuamente l’Europa, rimandando l’appuntamento con il raggiungimento degli obietti di bilancio Ue.

Ma a preoccupare più di ogni altra cosa e l’ascesa nei sondaggi e nelle ultime elezioni del partito di estrema destra di Marine Le Pen.

“La Francia è il grande problema dell’Unione Europea perchè il blocco è stato fondato sulla solida alleanza franco-tedesca”. Se non c’è più, allora il destino dell’Europa è segnato.

L’asse fulcro d’Europa, secondo Monti, “non è più così solida come prima”.

Fonte: The Telegraph

(DaC)