Millennial vicino ai 40 anni: è ora di fare check up proprie finanze

27 Giugno 2019, di Alessandra Caparello

I primi millennial, quelli nati nel 1980, stanno per arrivare al fatidico traguardo dei quarant’anni e per loro è arrivato il momento di fare un check up alle proprie finanze. Molti sono proprietari di case e hanno figli, perciò sentono l’esigenza di assicurarsi che le proprie finanze siano in ordine e in linea con gli obiettivi di vita e di ricchezza a lungo termine prefissati. Un giro di boa importante quello dei quaranta che pone l’accento sulla necessità di fare un breve checkup alle proprie finanze. Ecco cosa fare.

In primis occorre rivedere i propri obiettivi finanziari: una volta che si conoscono i propri obiettivi, si può lavorare a ritroso nel presente per vedere quali passi si dovranno compiere per renderli reali.

Per chi ha una famiglia, buona cosa è pensare di stipulare un’assicurazione sulla vita e fare testamento che permetterà di tenere tutto in ordine in caso di prematura dipartita. Poi sarebbe opportuno rivedere il proprio budget e aggiornare le proprie scelte di investimento.

In tal caso la vecchia regola del 60-40 (60% di azioni e 40% di obbligazioni) non vale più: certo ogni situazione è diversa ma in generale, la visione prevalente ora è quella di mantenere una significativa esposizione al mercato azionario in ottica generale.  Occhio ai debiti da carte di credito:  è giunto il momento di iniziare a pagare i saldi degli interessi più alti.

Infine buona regola sarebbe quella di valutare attentamente se possedere o meno una casa. Per le generazioni precedenti, possedere una casa era un rito di passaggio ma oggi molti dati ci dicono che possedere una casa non è un must-have. Per chi sta pensando di comprarne una, ci sono dei costi da considerare come la rata del mutuo ogni mese e i costi di manutenzione e le tasse. L’affitto offre più flessibilità anche se nel corso del tempo gli affitti sono aumentati. Ogni caso deve quindi essere valutato singolarmente.

Infine è bene assicurarsi che la propria assicurazione sanitaria sia adeguata alle esigenze della propria famiglia e iniziare a prendersi cura di se stessi.