Mercato scommette che MPS verrà comprata dai cinesi

16 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

MILANO (WSI) – Gli analisti e il mercato ci credono: le ultime indiscrezioni su un progetto di cessione di MPS hanno messo le alti al titolo della banca senese.

L’azione è arrivata a guadagnare anche il +7% alla Borsa di Milano, superando i 50 centesimi di euro, dopo che i media hanno riferito dell’interesse espresso da un gruppo cinese.

Pare che Hanwha Asset Management sia intenzionata a investire 6 miliardi euro nella banca più vecchia al mondo. E l’operazione non si fermerebbe qui. Anche altri istituti, difatti, sarebbero finiti nel mirino dell’azienda asiatica.

Gli analisti di Exane Bnp Paribas hanno un giudizio di Outperform sulla travagliata società del credito, che scambia “su prezzi troppo bassi per essere ignorata”.

A parte le indiscrezioni di M&A, anche l’ipotesi di creazione di una bad bank portano ottimismo sulle prospettive della banca. Il prezzo obiettivo per gli analisti è pari a 0,55 euro.

Simile anche l’osservazione del team di esperti di Banca Imi, convinto “che l’integrazione di Mps con un altro gruppo bancario aiuterebbe la società a ripristinare una redditività ordinaria coerente con il suo costo del capitale, mentre un mero partner finanziario non accelererebbe il processo”.

Al momento l’azione MPS continua la sua corsa e guadagna il 2,91% a 0,4952 euro.

(DaC)