Mercati rimbalzano da peggiore settimana dell’anno. Boeing crolla 10%

11 Marzo 2019, di Daniele Chicca

I mercati europei, che vengono dalla peggiore settimana da dicembre 2018, rimbalzano, aiutati dalle voci di un nuovo piano di misure di rilancio in Cina. Una serie di dati economici deludenti e la revisione al ribasso delle stime da parte delle banche centrali, tra cui la Bce, ha penalizzato le Borse nelle ultime sedute.

Secondo gli analisti tecnici venerdì a Piazza Affari siamo stati di fronte al più classico dei “Buy on Rumors and Sell on news“. Prima dell’ultima riunione della Bce i prezzi erano in salita, scontando le nuove mosse di politica monetaria della banca centrale.

“Non a caso hanno toccato il Top proprio qualche minuto dopo le parole di Mario Draghi di giovedì scorso”, dicono da Sos Trader. Queste misure vanno oltre quello che la maggior parte di noi si attendeva, dice il senior economist diAberdeen Standard Investments, Paul Diggle.

Bce, decisione più drastica di quella attesa dagli economisti

In realtà, nel riconoscere il brusco rallentamento dell’economia, la Bce ha in qualche modo sorpreso i mercati con un giudizio più negativo del previsto sull’andamento dell’attività in Eurozona. Detto questo, il terzo programma di TLTRO era ampiamente atteso dal mercato. Il rialzo dei tassi di interesse, nel frattempo, è stato rimandato al 2020 e non prima.

Dal punto di vista prettamente tecnico, segnala Pietro Di Lorenzo di Sos Trader, la Borsa di Milano disegna una black spinning top che archivia la terza seduta negativa nelle ultime quattro. “Come previsto dopo lo sprint dei primi due mesi dell’anno, il mercato consolida (interrompendo la serie di 3 settimane consecutiva positive) trovando una ostica resistenza in area 21.000“.

L’impressione, operativamente, è che la Borsa italiana si avvicini alla chiusura del gap in area 20.300 e da lì per il listino Ftse MIB c’è da attendersi, sostengono i graficisti, “un movimento di consolidamento sul quale proveremo a rientrare sul mercato trovando punti di ingresso a basso rischio in grado di ottimizzare il rapporto rischio/rendimento“.

Mercati rimbalzano da peggiore settimana da dicembre 2018

Mercati, i titoli più interessanti alla Borsa di Milano

Fra i titoli interessanti per la prossima seduta, gli analisti di Sos Trader segnalano:

  • Ci attendiamo grande volatilità su SAIPEM in attesa del Cda sui risultati. Monitoriamo la resistenza in area 4.75€: una chiusura superiore a questo livello, fornirà un solido segnale di continuazione rialzista
  • Esplosione dei volumi per AZIMUT: scambiate oltre 1.1 milioni di azioni ovvero la quantità più elevata dal 1 maggio 2018). I prezzi testano la resistenza in area 14€: possibile assistere a una accelerazione a seguito del superamento di questo livello
  • STM riconosce il supporto in area 13.4€ disegnando una interessante Long white. Possibile assistere a un ulteriore allungo.
  • ITALGAS mostra grande forza relativa toccando i nuovi massimi assoluti! Possibile intervenire sul breakout di area 5.5€.
  • BIESSE disegna un interessante Hammer che riconosce il supporto in area 18€. Possibile assistere a un tentativo di rimbalzo da questi livelli.

Il Liveblog è terminato