Borsa Milano in gran rialzo, Parigi +2,8%. Con spese Difesa Francia sforerà deficit

17 Novembre 2015, di Laura Naka Antonelli

MILANO (WSI) – Borsa Milano in buon rialzo, con l’indice di riferimento Ftse Mib che procede la sessione positivo, salendo oltre +1%. Rialzi generalizzati su tutti i settori. Due, secondo gli esperti, i motivi per cui l’azionario riporta una buona performance.

In primo luogo, gli investitori stanno arrivando alla conclusione che la tragedia di Parigi non avrà comunque un impatto di lungo termine sulla crescita, e dunque anche sulla redditività delle aziende. La Francia, che riceverà aiuti militari dall’Ue, è poi determinata a violare anche le regole sul deficit al fine di aumentare le spese sulla Difesa.

Altro fattore sono le speculazioni su nuovi interventi di stimoli monetari da parte della Bce. Due funzionari del Consiglio direttivo hanno detto nelle ultime ore che gli attacchi terroristici di Parigi potrebbero danneggiare la fiducia, suggerendo ulteriori interventi.

 

Il Liveblog è terminato

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 20159:04

Buona la performance della borsa di Tokyo, salita +1,2%, sulla scia del sentiment positivo arrivato da Wall Street e della debolezza dello yen. Il rapporto dollaro/yen oscilla attorno a 123,36, rispetto al minimo di una settimana, testato alla vigilia, a quota JPY 122,23, causa la propensione degli investitori, nella giornata di ieri, a rifugiarsi sulle valute rifugio. Sulla borsa di Tokyo, rialzi oggi per titoli come Toyota Motor +1,8% e Fanuc, +2,9%. 

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 20159:07

Indice di riferimento della Borsa di Sidney, lo S&P ASX 200, ha chiuso in rialzo +1,9%. Focus sulla Banca centrale Reserve Bank of Australia le cui minute hanno confermato l’orientamento di politica monetaria espansiva dell’istituto. Detto questo, nel comunicato si parla di una maggiore convinzione sul fatto che “le prospettive di u miglioramento delle condizioni economiche sono aumentate nel corso degli ultimi mesi”. Tale fattore porta gli analisti di Goldman Sachs a ritenere che la banca centrale sia meno propensa ad adottare stimoli monetari rispetto al periodo precedente, anche se “ulteriori allentamenti all’inizio del 2016 sono possibili”. 

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 20159:09

Forte rialzo per l’indice Ftse Mib di Piazza Affari che, nelle prime battute della sessione, balza di oltre +1%, a 22.030,79 punti. 

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 20159:15

Sui mercati valutari, l’euro buca la soglia di $1,07 nei confronti del dollaro e scende -0,30% a $1,0654. Dollaro/yen +0,06% a JPY 123,26. Euro/yen -0,23% a JPY 131,33; euro/sterlina -0,19% a GBP 0,7016. Euro/franco svizzero -0,07% a CHF 1,0783. 

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 20159:41

Positiva la performance del titolo FCA, che beneficia dei dati sulle immatricolazioni in Europa, mettendo a segno subito un rialzo +1,5%. In realtà non tutte le notizie sono positive per il mercato dell’auto europeo dal momento che, pur in crescita per il 26esimo consecutivo, le immatricolazioni sono aumentate al tasso più lento in cinque mesi. FCA ha riportato invece un balzo vendite in Ue +7,7% a 70.556 unità, vedendo aumentare la sua quota dal 5,9% al 6,2%. 

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 201510:47

Borsa Milano prosegue in solido rialzo, con l’indice Ftse Mib che ssale +1,33%, a 22.102,28. Tra i titoli scambiati sull’indice benchmark, bancari per lo più positivi,con Mps +0,68%, BPM +0,78%, BP +0,92%, Intesa SanPaolo +0,89%, Ubi Banca +0,95%, Unicredit +1,45%. Sotto pressione Bper. Tra i titoli di altri settori Buzzi Unicem +3,47%. FCA +1,94% dopo i buonidati relativi alle immatricolazioni, Acquisti sui titoli del lusso come Ferragamo +2,86%, Moncler oltre +2%, Yoox +1,10%. Bper al momento è l’unico titolo in rosso. 

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 201510:49

Il listino di Shanghai si è distinto in Asia per la sua performance debole, chiudendo praticamente piatto, dopo aver testato durante la sessione un massimo intraday a 3.678,2 punti, il livello record dallo scorso 20 agosto. Chiusura -0,04% a 3.605,50. Altri listini in Asia: Hong Kong +1,15%, Sidney +2,29%, Seoul +1,06%. 

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 201510:51

Sul mercato dei titoli di stato, spread BTP-Bund +0,11% a 103,1255, a fronte di tassi sui BTP decennali +0,13% all’1,56%. Tassi sui Bund +0,17% allo 0,53%.

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 201512:39

Ancora negativa l’inflazione del Regno Unito. Nel mese di ottobre, l’indice dei prezzi è sceso -0,1% su base annua, così come a settembre. E’ la prima volta che l’indice CPI scende per due mesi consecutivi, dall’introduzione del dato, nel 1996. UK inflation rate

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 201512:46

RBS Economics fa notare quanto il trend dei prezzi del petrolio abbia inciso nello zavorrare l’inflazione del Regno Unito. Embedded image permalink

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 201512:48

Buona notizia dal fronte macroeconomico, con il sentiment verso l’economia della Germania misurato dall’indice Zew che balza fino a 10,4 nel mese di novembre. I mercati tuttavia snobbano il dato, con l’euro che rimane sotto la soglia a $1,07, a $1,0662. Embedded image permalink

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 201512:50

Il balzo dell’indice Zew è considerevole. L’indice delle attese è infatti balzato a 10,4 punti dagli appena 1,9 di ottobre. Il dato suggerisce che l’economia numero uno dell’Europa continuerà a crescere negli ultimi mesi del 2015. 

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 201512:52

Indici azionari Ue in rialzo, con Parigi, Londra e Francoforte che salgono fino a +2% circa. A contribuire ai buy, l’annuncio della Francia, pronta a sforare il deficit pur di aumentare le spese per la sicurezza nazionale, a seguito della strage consumata a Parigi. Le quotazioni di Smiths Group, colosso UK di ingegneria che produce anche body scanner, balzano +10% circa.

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 201512:54

Pierre Moscovici, ex ministro francese delle Finanze e al momento Commissario Ue agli Affari economici: “Una cosa che è chiara in queste circostanze è che in questo terribile momento la protezione dei cittadini, la sicurezza dei cittadini in Francia e in Europa è la priorità”. Moscovici insiste: “Possiamo essere accusati di essere inflessibili, ma di fatto abbiamo la capacità di adattarci a tutti i tipi di situazioni”. 

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 201515:45

In calo sul mercato dei titoli di stato italiani lo spread BTP-Bund, -0,40% a 102,6038. Tassi sui BTP decennali -0,01% all’1,56%, a fronte di tassi sui Bund +0,75% allo 0,53%. 

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 201515:47

Tra i titoli migliori del Ftse Mib, si mette in evidenza Buzzi Unicem, che beneficia sia del trend dell’azionario europeo, che premia il sottoindice dei titoli costruzioni e materiali, che del giudizio di Exane Bnp Paribas, che hanno rivisto al rialzo il target sul prezzo da 21 a 22,50 euro, reiterando il rating “outperform”. Il titolo Buzzi Unicem balza +4,26%, a quota 17,14. 

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 201515:51

Balzo di Finmeccanica a Piazza Affari. A guadagnare oggi sono in generale in Europa i titoli del settore difesa, sostenuti dalle prospettive di maggiori investimenti da parte della Francia sul comparto, a seguito degli attentati che hanno colpito Parigi. Sul Ftse Mib, nel pomeriggio, Finmeccanica accelera al rialzo, con oltre +5% a 13,17 euro. Le quotazioni viaggiano al record da agosto.

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 201516:07

Gli acquisti sull’azionario europeo interessano anche la borsa di Atene, che registra un balzo fino a +2,5%, dopo l’accordo preliminare tra il governo Tsipras e i creditori della troika, necessario per assicurare alla Grecia nuovi aiuti per 12 miliardi di euro. Precisamente, si tratta di 2 miliardi di euro di aiuti e di 10 miliardi di euro di nuovo capitale per le banche elleniche. Immediata la reazione anche sul mercato dei titoli di stato, con i tassi dei bond decennali che scendono al minimo dall’ottobre del 2014.Embedded image permalink 

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 201516:09

Tra le comunicazioni odierne della Consob, si mettono in evidenza le seguenti. Norges Bank ha il 2,037% di Mps; BlackRock ha aumentato la partecipazione in EI Towers dal 10,032% al 10,038%. Sempre BlackRock detiene il 5,488% del capitale di Atlantia. 

Laura Naka Antonelli 17 Novembre 201516:12

Borsa Milano accelera al rialzo, con il Ftse Mib in crescita +1,86% a 22.217,78 punti. Acquisti anche su Londra +1,63%, Francoforte +1,69% e Parigi +2,13%. Bene anche Madrid, con +1,94%. 

Daniele Chicca 17 Novembre 201517:54

Dopo aver accelerato in seguito all’avvio di Wall Street, la Borsa di Milano chiude ai massimi di seduta, forte di un rialzo di oltre due punti percentuali. Il listino Ftse MIB fa +2,28% a 22.309,39 punti.

Tra i settori molto richiesti energia e lusso. Gran bella prova di Finmeccanica e Buzzi Unicem che guadagnano il 5,43% e il 4,2% rispettivamente, Eni fa +3,48%, Atlantia +3,43% e Prysmian +4,02%. Uniche note negative di giornata MPS e Moncler. L’indice CAC della Borsa francese ha guadagnato il 2,77% mentre l’Eurostoxx 50 ha fatto registrare un +2,6%.

Daniele Chicca 17 Novembre 201521:09

Tra gli altri mercati, i contratti Wti sul petrolio perdono il 2,49% a quota 40,70 dollari al barile. Il Brent cede invece il 2,22% a 43,57 dollari al barile. L’oro lascia sul campo lo 0,99% in area 1.072 dollari l’oncia.

Sul valutario l’euro perde lo 0,32% a quota 1,0652 dollari, scivolando sui minimi di sette mesi. Sul franco svizzero guadagna lo 0,14% a 1,0806 mentre sulla sterlina è in ribasso dello 0,41% a quota 0,7001. Il cambio dollaro-yen scambia a 123,40 (+0,18%).