Magnate Sawiris propone aumento Telecom da 3 miliardi

27 Novembre 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – L’imprenditore egiziano Naguib Sawiris scopre le carte su Telecom Italia, proponendo un aumento di capitale da 3 miliardi di euro, aperto anche ad altri, che per avere successo deve essere agli attuali prezzi di mercato.

Parlando con Reuters dei suoi piani sul gruppo telefonico italiano, Sawiris non specifica però l’ammontare della sua partecipazione alla ricapitalizzazione. Ieri Telecom ha chiuso a 0,696 euro. Ieri Marco Fossati, azionista con il 5% del capitale, ha spiegato a Reuters che l’offerta del magnate egiziano sarebbe interessante solo a un prezzo intorno a 1,5 euro per azione.

“Abbiamo la volontà di partecipare all’aumento di capitale ma gli azionisti devono fare la scelta di non diluirsi e di unirsi nel mettere i soldi. Se non vogliono farlo, noi arriviamo e li sostituiamo”, dichiara il presidente del CdA di Wind.

Sawiris, inoltre, si dice contrario all’attuale progetto allo studio di spin off della rete fissa, definendola “una catastrofe”. “Se lo facessero, perderebbero l’unica cosa che li differenzia nel mercato tlc in Italia”.

Riguardo a Telefonica, l’imprenditore dice di averli incontrati e “la mia impressione è che siano in conflitto. Sono contenti di dove sono oggi, tenendo Telecom in ostaggio ed evitando che cresca in America Latina”. (Reuters Italia)