Madoff chiede a Trump sconto di pena

29 Luglio 2019, di Mariangela Tessa

Dopo dieci anni dall’arresto, Bernie Madoff, l’architetto della maggiore truffa finanziaria della storia, ha fatto richiesta di clemenza al presidente Usa Donald Trump. Il che, per il sistema americano, significa sconto della pena.

Lo riporta la stampa statunitense, specificando che la sua richiesta è stata presenta al Dipartimento di Giustizia. Madoff, 81 anni, si trova nel carcere di Butner, in North Carolina. Per decenni, Madoff ha promesso agli investitori di mezzo mondo (professionali e risparmiatori privati) rendimenti da sogno, che onorava solo grazie al denaro fresco prelevato sui conti di altri investitori ingolositi da simili prospettive.

Il sistema piramidale, messo in piedi dal finanziere Usa, rivelatosi una truffa colossale, venne fuori alla fine del 2008, durante la crisi finaziaria. Gli stessi giorni del fallimento di Lehman Brothers, Madoff fu arrestato, processato e condannato a 150 anni di carcere.

Un fiduciario nominato dal tribunale ha recuperato oltre $ 13 miliardi di circa $ 17,5 miliardi che gli investitori hanno investito nel business di Madoff. Al momento del suo arresto, falsi estratti conto riportavano investimenti per un valore di $ 60 miliardi.

Il sito web del Dipartimento di Giustizia Usa segnala che la commutazione di una sentenza è una lunga strada e viene definita come “un rimedio straordinario”  in alcuni casi tra cui” malattia grave e vecchiaia”.