L’ultima di Tesla: in cantiere una compatta per il mercato europeo

27 Novembre 2020, di Mariangela Tessa

Una Tesla in versione compatta, dalle dimensioni simili alla Volkswagen Golf, pensata per il mercato europeo. È l’ultima idea a cui starebbe lavorando Elon Musk, il vulcanico fondatore e l’amministratore delegato della casa produttrice di auto elettriche. Il parco macchine della società attualmente comprende composta da quattro modelli: l’ammiraglia Model S, la Suv Model X, la berlina media Model 3 e la crossover Model Y. Tutti hanno lunghezze superiori, alla berlina di Wolfsburg, punto di riferimento per il segmento C.

“Forse in Europa avrebbe senso produrre un’auto compatta, forse un’autovettura a tre o a cinque porte o qualcosa del genere”, ha affermato Musk nel corso di un evento online. “Negli Stati Uniti, le auto tendono a essere più grandi per motivi di gusto personale, in Europa, invece, tendono a essere più piccole”.

Del resto, come lo stesso Musk ha fatto presente parcheggiare una Model X a Berlino a causa delle sue dimensioni:

“Abbiamo avuto un bel po’ di difficoltà a trovare un parcheggio”.

Tesla, nascerà nella gigafactory di Berlino

La nuova berlina stando alle prime indicazioni potrebbe prodotta nella nuova Tesla Gigafactory di Berlino-Brandeburgo, che dal 2021 sarà l’impianto di produzione di veicoli elettrici in serie più avanzato al mondo.

All’inizio la fabbrica si occuperà di  realizzare fino a 500 mila auto del tipo Model 3 e Model Y ma in futuro saranno progettati ulteriori tipi di vetture ancora da sviluppare.

Musk, infatti, pensa che “in Europa ci sia molto talento”, utile non solo per “fare la versione europea di qualcosa che è stato progettato in California”, ma per realizzare qualcosa di “originale”.

Intanto Musk può festeggiare due traguardi senza precedenti per il suo gruppo. Tesla ha superato la soglia dei 500 miliardi di dollari di capitalizzazione  e dal 21 dicembre prossimo il titolo sarà inserito nel paniere dell’indice S&P 500.