Londra: città paralizzata da scioperi metropolitana

di Redazione Wall Street Italia
29 Aprile 2014 12:20

LONDRA (WSI) – Londra paralizzata. Difficile da credere ma a volte può capitare anche alla capitale inglese. Accade raramente infatti, ma per due settimana consecutive vi sarà lo sciopero della metropolitana, che in una città come Londra equivale al non potersi quasi muovere.

Lo sciopero è iniziato ieri sera alle ore 21 e andrà avanti per 48 ore, per poi riprendere lunedì 5 maggio sempre alle ore 21 ma, questa volta, per 72 ore.

Attenzione però, Tfl (Transport for London) ha assicurato che sarà effettuato un servizio limitato su alcune linee e verranno aggiunti bus e battelli straordinari.

La motivazione, come riporta la BBC, è la cancellazione di 953 posti di lavoro e della chiusura di numerosi uffici vendite.

Si preannunciano quindi due giorni terribili per il trasporto londinese, dato che ogni giorno 3 milioni di persone utilizzano la metropolitana, anche se la direzione sta trattando ad oltranza per cercare di giungere ad un accordo che eviti la protesta sindacale.