Economia

Le mete più costose per andare in vacanza

Chi non ha mai sognato di trascorrere una vera e propria vacanza nel lusso? Trascorrere un po’ di giorni in un luogo esotico o nel cuore di una metropoli europea a visitar musei? Ai sogni non ci sono limiti: vediamo quali sono i luoghi più belli e attrattivi del mondo, ma che richiedono un budget notevole per trascorrervi un po’ di tempo.

Il sito di viaggi FloridaPanhandle.com ha analizzato i costi nei cento luoghi di vacanza più popolari. Ha analizzato i prezzi medi di alloggi, trasporti, cibo ed attrazioni. Escludendo i costi dei biglietti aerei, che ovviamente variano a seconda del luogo di partenza, le dieci destinazioni mondiali che richiedono il budget più alto sono:

  • Gustavia, St. Barts;
  • Gstaad, Svizzera;
  • Aspen, Colorado;
  • Park City, Utah;
  • Maui, Hawaii;
  • Londra, Inghilterra;
  • Cocoa Island, Maldive;
  • Maun, Botswana;
  • Grand Cayman, Isole Cayman;
  • Monte Carlo, Monaco.

L’elenco, sostanzialmente è dominato dalle isole e da alcune località sciistiche molto lussuose. I safari ecoturistici in in Botswana e le attrazioni di una delle capitali finanziarie europee – stiamo parlando di Londra – hanno completato definitivamente l’elenco.

In vacanza dove gli hotel costano mille dollari a notte

Sicuramente una delle mete più costose dove trascorrere le vacanze e l’isola caraibica di St. Barts, dove, a causa degli alti costi di alloggio, si arriva a pagare qualcosa come 1.770 dollari a notte. In Svizzera, a Gstaad, è possibile risparmiare un po’: le tariffe alberghiere medie si attestano a 1.360 euro a notte. Nelle Alpi svizzere è anche stato registrato il costo medio del cibo più alto: si arriva a spendere fino a 177 dollari al giorno.

Al terzo posto, tra le località nelle quali è possibile fare delle vacanze molto costose, c’è Aspen in Colorado (USA). Qui si può arrivare a pagare 1.385 dollari per una persona. Una famiglia composta da quattro persone può arrivare a spendere 2.274 euro.

Per riuscire a trovare questi prezzi, FloridaPanhandle.com ha ricercato le tariffe medie degli hotel a quattro o cinque stelle. I costi sono calibrati per i soggiorni durante il periodo natalizio – tra il 21 ed il 27 dicembre – e la primavera – tra il 19 ed il 25 maggio – e non comprendevano i costi delle tasse.

Attrazioni: si può arrivare a pagare fino a 333 dollari al giorno

Per riuscire a stimare il prezzo medio delle varie attività, FloridaPanhandle.com ha calcolato il loro costo prendendo in considerazione le tre attrazioni più recensite su Tripadvisor.

Nella località sciistica di Park City – Utah (USA) – le attrazioni giornaliere hanno un costo medio di 333 dollari: questa località è in cima alle località più costose per questa voce. L’unica destinazione in Africa nell’elenco – ossia Maun in Botswana – le attrazioni hanno un costo medio di oltre 100 dollari al giorno. Tra le attività che raggiungono questo costo vi sono le visite di una giornata al delta dell’Okavango.

Nonostante i costi medi complessivi più elevati, le attrazioni di St. Barts e delle Maldive sono gratuite. I vacanzieri potrebbero dover pagare un conto salato per gli hotel in quelle località, ma niente per andare in spiaggia.

Monte Carlo aveva una delle tariffe medie più basse per le attrazioni della lista, un risultato sorprendente per un vivace punto caldo del gioco d’azzardo. Le tre attrazioni più popolari di Monte Carlo sono il Museo Oceanografico di Monaco, un’area all’aperto chiamata Casino Square e il Casinò di Monte Carlo, che ha un biglietto d’ingresso di venti dollari.

Le perdite di gioco, tuttavia, non sono incluse nei costi medi di attrazione di Monte Carlo. Sono considerati a tutti gli effetti un costo a parte.