La sostenibilità adesso passa anche per LifeGate Circle

2 Aprile 2019, di Redazione Wall Street Italia

Il tema della sostenibilità è di attualità non solo al Salone del Risparmio, l’evento di Assogestioni in corso fino al 4 aprile al Mico di Milano, ma anche nel mondo dell’editoria online.

Per seguire da vicino queste tematiche è nato LifeGate Circle la nuova alleanza editoriale, frutto della collaborazione tra lifegate.it, greenstyle.it, tuttogreen.it e ideegreen.it. Con oltre 6 milioni di utenti unici al mese LifeGate Circle è adesso la più importante piattaforma italiana dedicata alle tematiche green e alla sostenibilità. Secondo i dati 2019 dell’”Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile”, indagine realizzata annualmente da LifeGate in collaborazione con Eumetra MR, sono quasi 34 milioni gli italiani appassionati e interessati alla sostenibilità e il numero è sempre più in crescita.

L’iniziativa vede coinvolti LifeGate, promotrice del progetto e considerata il punto di riferimento della sostenibilità in Italia, Greenstyle, il magazine dedicato ad ambiente, benessere, energie rinnovabili, sviluppo sostenibile ed ecologia del gruppo Triboo (che controlla Wall Street Italia attraverso Brown Editore), Tuttogreen, un magazine digitale dove trovare suggerimenti e consigli per bellezza, salute, alimentazione, giardinaggio e cura della casa e IdeeGreen, il punto di riferimento sul web per chi ha a cuore la tutela dell’ambiente, il risparmio energetico, la creazione di un’economia sostenibile e uno stile di vita sano, attento all’alimentazione e al benessere psicofisico.

Per offrire uno strumento accessibile a chi ha a cuore la sostenibilità ambientale e, soprattutto, per arrivare anche a chi non è ancora stato toccato da questi temi, le quattro testate hanno deciso di unire le forze, creando un polo da 88 milioni di page views e 57 milioni di sessioni all’anno, con una community social forte di 1,4 milioni di fan complessivi su Facebook, 1.000 post pubblicati ogni mese e una reach complessiva di 28 milioni di persone ogni mese.

“Con questo accordo abbiamo la possibilità di parlare a un pubblico ancora più ampio di tematiche fondamentali per il futuro del nostro Pianeta e trasversali a qualsiasi aspetto della nostra quotidianità.  I nostri obiettivi con questo accordo sono ambiziosi: allargare la nostra audience, essere ancor più incisivi sul mercato ed elevare il livello dell’informazione sui temi della circular economy. L’adesione alla LifeGate Circle è un’opportunità unica che abbiamo voluto cogliere con grande entusiasmo e convinzione”, ha sottolineato Matteo Campofiorito, direttore editoriale di GreenStyle.

“Siamo soddisfatti di questa importante collaborazione – commenta Enea Roveda, ceo di LifeGate – che offrirà alle aziende la più grande realtà web e digital dedicata al green, ideata per comunicare l’impegno nel campo della sostenibilità e rivolta a un target sempre più in linea con il cambiamento, consentendo di coinvolgere un numero sempre maggiore di realtà nelle nostre iniziative ambientali, come ad esempio LifeGate PlasticLess, il progetto nato per ridurre la plastica nei mari”.

“Insieme i nostri quattro siti sapranno valorizzare e promuovere al meglio i temi legati della sostenibilità perché sono complementari e affrontano ciascuno da un diverso punto di vista gli stessi argomenti – commenta Rossella Vignoli, ceo e responsabile editoriale di TuttoGreen – e credo che questo accordo farà da modello per chi vuole parlare di ambiente e al contempo condividere idee e conoscenze, grazie a contenuti di qualità e forte presenza social”.

“Abbiamo aderito con piacere alla proposta di LifeGate finalizzata a mettere a fattor comune l’esperienza e i diversi punti di forza di 4 brand storici del settore Green che hanno sempre puntato alla qualità e all’autorevolezza dei contenuti proposta agli utenti – commenta Matteo Di Felice, ceo di IdeeGreen – Il mercato propone sfide sempre più ambiziose e servono numeri importanti per poter rinnovare e migliorare costantemente la propria offerta editoriale mettendo al contempo a disposizione degli inserzionisti una audience mirata e di altissima qualità a cui rivolgere la propria comunicazione in modo efficace.”