Italia assume under 30: per Click Day accoglienza tiepida

2 Ottobre 2013, di Redazione Wall Street Italia

BRUXELLES (WSI) – L’austerità ha fallito, lo pensano la maggioranza degli europei, non solo i cittadini dei paesi cicala più indebitati e colpiti dalle manovre di rigore imposte da Bruxelles. E l’emergenza lavoro è al suo apice, con la disoccupazione giovanile salita oltre il 40%.

Non è il periodo migliore per lanciare un’iniziativa che convinca le aziende ad assumere ragazzi in Italia, ma il Governo ci ha provato. Da ieri ha preso il via il Click Day, per dare spazio ai giovani nel mondo del lavoro tramite l’apprendistato, secondo quanto previsto dalla riforma del mercato del lavoro.

L’iniziativa, prevista nel piano del lavoro del ministro Giovannini consente di inserire sul sito dell’INPS la domanda per accedere agli incentivi previsti per le imprese che assumono giovani “under 30” mediante l’apposito modulo telematico.

Nella sola giornata di ieri sono pervenute oltre 5mila domande in tre ore. Sono state dunque contraddette in parte, le previsioni del governo. I soldi stanziati sono 148 milioni (su 794 complessivi da impegnare per il progetto entro il 2016) per un totale di 20 mila domande ammissibili.

Secondo un sondaggio Gallup condotto per la piattaforma “Debating Europe”, il 51% dei cittadini dell’Unione europea giudica inefficaci le politiche di austerità avviate per risanare le finanze pubbliche. Solo il 5% pensa il contrario, mentre il 34% crede che sia necessario più tempo perché esse diano dei risultati.