Intermonte scalda i motori per lo sbarco a Piazza Affari

23 Settembre 2021, di Massimiliano Volpe

Intermonte Partners, la holding di controllo di Intermonte, storica Sim milanese ha avviato il progetto di quotazione delle proprie azioni sul mercato AIM Italia con l’obiettivo di sbarcare a Piazza Affari entro l’autunno.

 “A 26 anni dalla creazione di Intermonte, la quotazione in Borsa rappresenta un’ulteriore evoluzione del modello di partnership su cui il Gruppo si fonda a favore della sua indipendenza e che ci proietta nel futuro. Siamo già molto ben patrimonializzati, con la quotazione vogliamo rendere la struttura del capitale più flessibile, attrarre nuovi talenti mantenendo il nostro posizionamento di leader dei servizi finanziari nel segmento delle PMI. Oggi puntiamo all’AIM, con la prospettiva di arrivare in futuro allo Star” ha commentato Sandro Valeri, socio fondatore di Intermonte

La decisione di Intermonte di quotarsi all’Aim segue di qualche anno quella già presa dalla sua storica rivale Equita sbarcata a Piazza Affari nel 2017.

Il gruppo Intermonte, nei suoi 26 anni di storia, è sempre stato profittevole, nonostante la ciclicità dei principali mercati di riferimento. Nel corso del primo semestre 2021, il gruppo ha registrato una crescita dei ricavi del 60,8% raggiungendo 24,2milioni di euro mentre l’utile netto consolidato ha registrato una crescita del 205,7% a 5,5 milioni di euro

“I risultati di questo semestre confermano il nostro posizionamento e vocazione a supporto delle piccole e medie aziende italiane che portiamo avanti con dedizione da sempre. La recente operazione con QCapital e la scelta di quotarsi va proprio in questa direzione: continuare a crescere e remunerare i nostri azionisti, come abbiamo sempre fatto, cogliere tutte le opportunità di sviluppo sul mercato anche per linee esterne” ha commentato  Guglielmo Manetti, amministratore delegato di Intermonte.

La quotazione su AIM Italia rappresenta l’inizio di un percorso più ampio, finalizzato alla quotazione sul segmento Star nel prossimo futuro.

Intermonte è una investment bank indipendente punto di riferimento per gli investitori istituzionali nel segmento delle mid & small caps. Il modello di business è diversificato su diverse aree di attività che contribuiscono tutte allo sviluppo armonico dei ricavi. L’ufficio studi offre la più ampia copertura del mercato azionario italiano sulla base di un’elevata specializzazione settoriale. L’Investment Banking offre servizi rivolti ad imprese quotate e non quotate in operazioni straordinarie. Le divisioni Sales & Trading e Global Markets supportano le decisioni di oltre 450 investitori istituzionali italiani ed esteri grazie ad una ricerca di alto standing di più di 50 operatori professionali. Intermonte Advisory e Gestione è la divisione attiva nel risparmio gestito e consulenza agli investimenti. Websim è specializzata in produzione di contenuti finanziari destinati a investitori retail. T.I.E. – The Intermonte Eye – è l’area riservata a consulenti finanziari e private banker e specializzata sull’offerta di contenuti e outlook sui mercati e soluzioni di investimento.

Nel processo di ammissione alla quotazione, Intermonte è supportata da Intesa Sanpaolo, tramite la divisione IMI Banca, che agirà in qualità di Global Coordinator e Bookrunner e da BPER Banca, in qualità di Nomad. Lo studio legale Gatti Pavesi Bianchi Ludovici è il consulente legale incaricato di seguire l’operazione.