Inps, Boeri: “reddito minimo per over 55 a giugno”

21 Aprile 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – “Un reddito minimo garantito per le persone tra i 55 e 65 anni”. E’ la proposta della nuova Inps del presidente Tito Boeri, che sarà presentata a giugno. Lo ha detto lo stesso Boeri.

“Non credo che dare loro un trasferimento, che sarà basso li esponga al rischio di non mettersi in cerca di un lavoro». Sono persone, puntualizza, che “difficilmente trovano un nuovo impiego (solo il 10%)”.

Certo, “sarei felice se il governo riuscisse a trovare le risorse per finanziare un reddito minimo garantito per tutta la popolazione”. Boeri precisa che la proposta per chi ha più di 55 anni “è complementare”.

Durante un convegno all’Università Bocconi, Boeri ha continuato: “La povertà in Italia durante questa grande recessione è aumentata di un terzo” e ha “interessato le fasce più giovani, ma anche le persone tra 55 e 65 anni”. E questa “è una nuova emergenza per il Paese che si è aggiunta a quella giovanile”.

“Rivendico il diritto di poter fare delle proposte. Non è certamente un modo di violare le regole della democrazia, come qualcuno ha sostenuto ha aggiunto. Di conseguenza l’Inps presenterà le proposte a “governo e parlamento entro giugno”.

Di fatto, afferma, “un ente come l’Inps ha conoscenze e competenze che può mettere a servizio del paese. Inoltre abbiamo dati importanti che ci permettono di valutare meglio di altri le politiche fatte sin qui in Italia”.