Inflazione e mercati, è il momento di bilanciare il portafoglio ed esporsi alla volatilità

19 Maggio 2021, di Alessandra Caparello

Inflazione e mercati, è il momento di bilanciare il portafoglio ed esporsi alla volatilità

Le misure di emergenza da parte delle banche centrali dovrebbero essere state già rimosse, dato che lo stato di fatto non è più quello dell’emergenza. Ma come afferma Steen Jakobsen per Bg Saxo, ci sarà  un bisogno disperato di ancora più stimoli.

La Fed è la Fed e Biden è un presidente MMT ovvero della Modern Monetary Theory il che significa che nel 4° trimestre arriveranno più trasferimenti di reddito. Inoltre il 4° trimestre/Q1/2022 vedrà anche la Cina ruotare finalmente in sincronia con il resto del mondo… creando ancora più inflazione.

Inflazione e mercati: come comportarsi

Questo mese abbiamo visto una grande rotazione da junk a quality, l’inflazione è tra di noi, ma come impatta i nostri investimenti, si chiede l’analista di BG Saxo.

Il mercato si sta posizionando verso asset di qualità alta afferma Jakobsen secondo cui cui questo significa che gli asset più cari del mercato subiranno un repricing, le mega-cap e le aziende con potere di prezzo rimangono in gara.

L’inflazione negli Usa e in Europa sta ora diventando visibile per i consumatori in quanto le due componenti che vedono e sentono stanno crescendo rapidamente. L’agricoltura/prezzi alimentari sono in aumento di oltre il 30% a/a secondo la FAO e i prezzi dell’energia sono in aumento del 60/70%… l’inflazione è e sarà sempre guidata più dalle aspettative che dall’inflazione realizzata, quindi l’inflazione è qui.

Da qui conclude l’esperto, “pensiamo che sia arrivato il momento di bilanciare il portafoglio ed esporsi alla volatilità”.

  • Cosa è in calo? Bubble stocks, criptovalute, medicina NextGen, Green Trasformation
  • Cosa c’è di positivo? Mega, financials e naturalmente le materie prime stanno andando bene
  • Cosa fare? Aggiungere volatilità a buon mercato, ridurre l’esposizione. Non farsi prendere dal panico e occhio al portafoglio 100Y seguente.