Industria: Gran Bretagna regina produzione a basso costo in Europa

19 Agosto 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – La Gran Bretagna torna regina della produzione a basso costo nell’industria europea. Secondo uno studio della Boston Consulting Group è una delle location più a basso costo nell’Europa occidentale nella produzione di beni.

I costi manifatturieri diretti, secondo la ricerca, sono migliorati fino a dieci punti percentuali in più rispetto agli altri paesi occidentali grazie ai salari stabili e al miglioramento della produttività nell’arco degli ultimi dieci anni.

Il trend è così evidente che il Regno Unito sta persino diventando sempre più competitivo su questo fronte anche rispetto a molti paesi dell’est Europa come Polonia, e Repubblica Ceca.

Il costo dei salari è aumentato di 16 punti percentuali negli ultimi dieci anni, mentre è salito di ben 52 punti in Francia e 62 in Italia. La competitività di un certo numero di paesi europei, come l’Italia, è stata frenata da leggi inflessibili sul mercato del lavoro e dalla mancanza di investimenti in settori fondamentali come tecnologia e in infrastrutture.

Lo studio classifica la Gran Bretagna insieme ai Paesi Bassi all’Indonesia e all’India come “stelle crescenti regionali”. BCG considera una serie di fattori tra cui mercato del lavoro ed energia. Molti dei paesi come l’Italia, la Francia il Belgio la Svizzera e la Svezia hanno perso terreno sul fronte della competitività anche per una debole produttività e a causa dei crescenti costi dell’energia.