Indonesia: attacchi multipli a Giacarta, terroristi hanno imitato attentati Parigi

14 Gennaio 2016, di Alessandra Caparello

GIACARTA (WSI) – Drammatiche le immagini che arrivano da Giacarta, in Indonesia. Il bilancio è di 7 morti, tra cui cinque presunti attentatori. Sei forti esplosioni sono avvenute in centro città, nella zona commerciale Sarinah che ospita alberghi di lusso, ambasciate e uffici, nei pressi anche l’edificio dell’Onu. La televisione locale Metro TV ha affermato che la serie di attacchi è iniziata alle 10.30 ora locale, per concludersi dopo le 15.

La polizia ha comunicato di aver arrestato quattro attentatori sospetti. Si teme che dietro gli attentati ci sia un gruppo legato all’Isis. Anton Charliyan, portavoce della polizia, ha affermato:

“Hanno imitato gli attacchi di Parigi..probabilmente fanno parte dello Stato Islamico”

Non c’è stata finora alcuna rivendicazione. Secondo alcuni fonti, tra le vittime ci sarebbe un uomo di nazionalità olandese. Tra gli attentatori, tre kamikaze si sono fatti esplodere vicino a uno Starbucks situato nella zona colpita.

Il presidente Joko Widodo ha parlato all’emittente Metro Tv di “attacchi terroristici”.

“La nostra nazione e i nostri cittadini non devono temere, non ci faremo sconfiggere da questi atti di terrore, spero che i cittadini restino calmi (…) Siamo in lutto per le vittime di questo incidente, ma nello stesso tempo condanniamo l’atto che ha turbato la sicurezza e la pace e diffuso il terrore”.

La polizia avrebbe fermato 4 uomini facenti parte di un commando di 10-14 persone. Dalle prime testimonianze sembra che uno degli attentatori sia entrato in azione in un caffè della catena Starbucks e si sarebbe fatto saltare in aria, ferendo un cliente. La catena di caffetteria ha fatto sapere che tutti i dipendenti sono rimasti per fortuna illesi. I tre uomini armati, muniti di pistole e granate hanno assaltato anche un posto di polizia. Secondo l’emittente Metro Tv, alcuni degli attentatori sarebbero attualmente asserragliati in un edificio, il Cackrawala sempre a Giacarta. Sparatorie sono avvenute anche dentro un cinema tra gli agenti e gli assalitori, e due di questi ultimi sarebbero rimasti uccisi. L’area intorno al centro commerciale è recintata e la polizia ha chiesto ai residenti di rimanere barricati in casa e di tenersi lontani dalle finestre fino al nuovo ordine.

Ancora l’attacco non è stato rivendicato ma la polizia indonesiana ha reso noto che l’Isis avrebbe diffuso un messaggio in codice di avvertimento prima delle violente esplosioni, in cui presagiva: “Ci sarà un concerto in Indonesia e finirà sulle prime pagine”, senza dare ulteriori dettagli.