In Germania è boom dei servizi

24 Luglio 2014, di Redazione Wall Street Italia

BERLINO (WSI) – In Germania il settore dei servizi ha toccato i massimi di 37 mesi, con le aziende della principale economia europea che hanno surclassato le rivali francesi ancora una volta.

Anche l’attività manifatturiera e non solo il terziario si sono espansi di molto questo mese, battendo in entrambi i casi le attese.

Sanzioni Ue imposte alla Russia avevano raffreddato l’attività, ma la Germania si sta riprendendo in fretta.

Le esportazioni sono cresciute e le aziende hanno assunto nuovo personale, il che significa che l’occupazione è cresciuta per il nono mese di fila.

L’indice PMI della manifattura tedesca è creciuto a quota 52,9 da 52 nell’ultimo mese.

Il settore dei servizi ha registrato un balzo al 56,6 dal 54,6 in giugno. Si tratta del rialzo maggiore negli ultimi 37 mesi. Grazie a questi miglioramenti, il settore privato nel suo complesso, misurato sempre dall’indice PMI, è quindi ora ai massimi di tre mesi (55,9).

Le sanzioni Ue imposte alla Russia hanno raffreddato per un po’ la principale economia europea, che però si sta riprendendo in fretta.

L’euro fa +0,3% a $1,347 dopo i dati. Ovviamente la notizia non piacerà a chi è convinto che un euro forte comprometterà la ripresa nell’area periferica dell’Eurozona.