Grecia: l’antidoto alla crisi? Diventare attori di film porno

8 Febbraio 2013, di Redazione Wall Street Italia

ATENE (WSI) – Il settore dell’hard non conosce periodi di magra e si sta rivelando una valida alternativa per i disoccupati che riempiono le strade della Grecia. Il paese europeo messo in ginocchio dalla crisi globale sta infatti vivendo un piccolo boom di richieste: non si tratta tanto di nuovi utenti ma di greci alla ricerca di un posto come attore/attrice hard per garantirsi uno stipendio sicuro e più che dignitoso. Non solo lanci di pietre e molotov contro la polizia o assalti ai negozi di lusso dei centri città. Da qualche tempo pur di trovare un lavoro sempre più persone sono disposte a piegarsi (non solo metaforicamente) alla legge del mercato.

La Sirina Production, la più grande casa di produzione di film hard del Paese, ha visto negli ultimi due anni aumentare le richieste di partecipazione a film porno. Nel 2011 la casa di produzione aveva ricevuto circa 2.500 curricula di aspiranti attori. Ma se prima del 2010 le richieste provenivano soprattutto da stranieri ora invece l’80-90% dei richiedenti sono greci.

Si parla di impiegati statali, studenti e persino padri e madri di famiglia. La disperata necessità di soldi ha spinto i greci a darci dentro con il sesso. Il salario si aggira sui mille euro per scena e arriva, per le riprese più spinte, anche a 3mila euro. I candidati prima di solcare il set devono superare un esame orale, che, come si può immaginare, non ha niente a che fare con la storia greca.

Con questa massa di nuove leve la Sirina Production ha deciso di giocare pesante e si è lanciata nella produzione di porno politici. L’ultimo in ordine di tempo è “La rivoluzione del popolo sulla moglie del Ministro”. Un film in cui si rispecchiano le ansie e la voglia di rivalsa nei confronti dei politici corrotti e che nei giorni scorsi è stato distribuito nelle edicole greche al costo di 14,90 euro (vedi foto).

“Dopo che il movimento degli indignati è deragliato, le persone stanno cercando di sfogare la rabbia che provano nei confronti dei politici traditori”, si legge sul sito di Sirina. “Con questo obiettivo in testa, un gruppo di giovani uomini ha creato una cellula terroristica e attaccato le abitazioni dei ministri. Dentro hanno trovato le consorti e impartito loro una lezione che non sarà facile dimenticare filmando le loro imprese per ricattare i politici corrotti”.

Il paese europeo messo in ginocchio dalla crisi globale sta vivendo un piccolo boom di richieste da parte di greci per diventare attore/attrice porno così da garantirsi uno stipendio sicuro e più che dignitoso. (TGCom 24)


? epa??stas? t?? ?a?? p??? st?? ???a??a t??… par dm_4feab587e1179