Goldman: attenti a bolla bond che stiamo gonfiando noi

13 Dicembre 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Attenti al mercato dei bond, una bolla si sta formando nell’obbligazionario societario. L’avvertimento e’ di Lloyd Blankfein, il CEO dell’istituto di credito che quella bolla ha contributo a gonfiarla: Goldman Sachs.

Intervenuto alla conferenza organizzata dal New York Times, “Dealbook”, il manager ha sottolineato che nei colloqui tenuti con gli investitori ha notato una certa compiacenza generale ed esagerata verso i tassi di interesse molto bassi. Lo riporta sul suo sito l’emittente Usa Cnn.

“Penso che in questo momento sia uno dei grandi rischi che incombono la’ fuori”, ha detto Blankfein, che pero’ ha anche aggiunto che i suoi analisti sono stati i primi a consigliare alle imprese di indebitarsi il piu’ possibile, per approfittare del costo del denaro quasi azzerato.

I tassi di interessi sui livelli minimi storici vicini allo zero sono stati e sono positivi per i clienti della banca di questi tempi. Pertanto Goldman sta consigliando alle aziende di “prendere denaro in prestito finche’ possono”.

A giudicare dai numeri sembra proprio che molte societa’ abbiano preso sul serio i suggerimenti della “Piovra della Finanza”. Quest’anno si e’ registrato, infatti, un ammontare record di bond societari emessi.

Se da un lato i bassi tassi di interesse sono stati una manna venuta dal cielo per i gruppi societari in cerca di finanziamenti, dall’altro – avverte Blankfein – rischia di creare delle perdite ingenti piu’ avanti, nel piu’ classico degli effetti boomerang.