Geithner: Ue ha evitato collasso catastrofico

18 Gennaio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – “L’Europa ha dovuto affrontare una strada (della ripresa dalla crisi) completamente diversa e molto più difficile e prolungata” di quella con cui gli Stati Uniti hanno avuto a che fare.

Lo ha dichiarato l’uscente segretario al Tesoro Timothy Geithner in un’intervista fiume al Wall Street Journal in cui riconosce alle autorità del Vecchio Continente la capacità di avere rimosso dai mercati il rischio di “un collasso catastrofico”. Secondo Geithner, le autorità europee “hanno convinto la gente che (le autorità stesse) hanno la volontà e la capacità di evitare” il peggio.

Intervistato da David Wessel, il numero uno del Tesoro americano ha spiegato che la crisi in Europa non ha riguardato solamente “un sistema finanziario che è diventato troppo grande per le rispettive economie. I loro sistemi finanziari sono molto, molto, molto più grandi dei nostri in termini relativi. Ma hanno in tutta Europa un enorme problema di competitività”.

Facendo riferimento a una “serie di istituzioni” volte a far funzionare l’unione monetaria, Geithner ha spiegato che “l’Europa è in una fase iniziale lungo la strada delle sfide a lungo termine”.

Il numero uno del Tesoro ha anche sottolineato che l’Europa si trova di fronte sfide molto più difficili di quelle che gli Stati Uniti devono affrontare. (TMNews)