Wall Street tentenna, forza dollaro rischia di scatenare vendite

9 Maggio 2016, di Daniele Chicca

NEW YORK (WSI) – Seduta incerta per i principali indici azionari di Wall Street con Dow Jones in perdita dello 0,3% e S&P 500 in progresso del +0,3%. Nasdaq-100 poco mosso. Tuttavia la forza del dollaro rischia di scatenare presto una pioggia di vendite. È quanto scrive il Wall Street Journal secondo cui “i rally poderosi che hanno spinto in rialzo l’azionario, i mercati emergenti e il petrolio negli ultimi tre mesi hanno un elemento importante in comune: l’indebolimento del dollaro”.

Gli investitori sono sempre più innervositi dalla paura che questo andamento costituisca l’anello debole della catena. Se il dollaro si dovesse rafforzare, gli asset percepiti come rischiosi sopra citati potrebbero pagare dazio e si potrebbe aprire una nuova fase ribassista della stessa entità di quella vista a inizio anno. Goldman Sachs ha tagliato il prezzo obiettivo a 12 mesi dell’EuroStoxx 600 a 345 punti da 380, ma questo non ha avuto un impatto negativo sui mercati, che ormai fanno il contrario di quello che consigliano gli analisti della banca americana. Il paniere di riferimento europeo fa +1,4% al momento.

L’indice S&P 500 scambia in progresso dello 0,2% dopo che venerdì l’azionario americano aveva interrotto una serie negativa di tre sedute. Ad aiutare i mercati è l’idea che la Federal Reserve procederà gradualmente nel suo ciclo di rialzo dei tassi ora che il mercato del lavoro dà segni di cedimento. I trader non credono in una stretta monetaria a giugno e il primo mese in cui le probabilità di un rialzo del costo del denaro sono al 50% è dicembre.

Tra le materie prime, il rame è sceso ai minimi di quasi un mese dopo che le importazioni in Cina sono scese dai livelli record. I prezzi dei minerali ferrosi sono in calo, mentre quelli del petrolio salgono di circa il 2% e l’oro ritraccia. I futures sul greggio Wti si sono posizionati in area 46 dollari al barile. L’indice del Dollaro, che misura la prova del biglietto verde rispetto alle principali divise rivali, sale per il quinto giorno di fila.