Flat tax, Tria smentisce lite con Salvini: “Notizia falsa”

13 Giugno 2019, di Livia Liberatore

Il ministro dell’Economia Giovanni Tria smentisce le indiscrezioni che lo vedevano in lite con Matteo Salvini. Si tratta di una “notizia chiaramente falsa, di colore, che io abbia litigato durante il vertice di Governo, che Matteo Salvini sia uscito perché arrabbiato con me, siamo usciti insieme”, ha detto Tria entrando alla riunione dell’Eurogruppo a Lussemburgo. “C’è qualcuno che diffonde queste notizie false o sono inventate”, ha aggiunto.

Secondo quanto scritto dai principali giornali italiani, un vertice economico svoltosi il 12 giugno a Palazzo Chigi ha mostrato tutte le tensioni all’interno dell’esecutivo. Il nodo della discussione è la flat tax desiderata da Salvini e le coperture necessarie per realizzarla. A stare alle indiscrezioni, l’incontro si è concluso con l’abbandono da parte del vicepremier, irato dalle obiezioni del ministro dell’Economia.

Dal vertice, scrive il Sole 24 Ore, si è usciti con la decisione di creare sette tavoli per affrontare le questioni più urgenti nel tentativo di disinnescare l’aumento Iva da 23 miliardi e allo stesso tempo ricavare risorse per la riforma del fisco e per la crescita: spending review, tax expenditures, flat tax, privatizzazioni, cuneo fiscale, investimenti, export e Sud.

Il ministro Tria è poi sceso nel merito del discorso sulla flat tax. “Ero favorevole anche in passato”, ha detto, “bisogna vedere come si fa, le compatibilità, quando si fa, in questo momento gli obiettivi di deficit sono quelli, già è previsto un deficit”. Infine, ha sottolineato che il governo non intende mettere in atto alcuna manovra correttiva, nonostante la Commissione abbia raccomandato al Consiglio di far scattare una procedura per deficit eccessivo.