Fineco, la raccolta netta a luglio sfiora 1 miliardo di euro

4 Agosto 2022, di Aleksandra Georgieva

Fineco Bank conferma la raccolta netta su livelli solidi nel mese di luglio, attestandosi a 988 milioni di euro, ovvero in crescita dell’8% rispetto ai 919 milioni di euro luglio 2021. I numeri della banca per il mese di luglio evidenziano la maggiore propensione agli investimenti da parte della clientela, anche in una fase di mercato particolarmente complessa. I dati sono stati presentati oggi, pochi giorni dopo la semestrale di Fineco.

L’asset mix vede la componente gestita superare 337 milioni di euro, mentre quella amministrata raggiunge 320 milioni di euro, mentre i ricavi del brokerage nel mese di luglio sono stimati a 13 milioni di euro, circa il 30% in più rispetto alla media dei mesi di luglio nel periodo 2017-19, nonostante il contesto di forte contrazione dei volumi. La stima dei ricavi da inizio anno è di circa 120 milioni di euro. Il ceo e direttore generale Alessandro Foti ha commentato:

“I dati di raccolta di luglio confermano le indicazioni di un forte risultato commerciale per Fineco. Prosegue così la tendenza al rafforzamento della raccolta netta anche nel confronto con il massimo storico ottenuto lo scorso anno: si conferma ulteriormente sia la capacità della rete di consulenza di interpretare le necessità della clientela, sia la tempestività di Fineco AM nel fornire soluzioni di investimento coerenti con le nuove fasi di mercato. Particolarmente rilevante, infine, il risultato del brokerage, che si conferma su livelli strutturalmente più elevati rispetto al periodo precedente la pandemia”.

Aleksandra Georgieva | Wall Street Italia

 

 

Ricordiamo che la banca milanese ha registrato una crescita a doppia cifra per ricavi e utile, saliti rispettivamente del 20,5% e del 15,1% anno su anno nel primo semestre 2022. In particolare, i ricavi si sono attestati su 464,3 milioni grazie al crescente contributo di Fineco Asset Management (Fam), alla crescita dei volumi e ai maggiori margini netti sul gestito, e dal margine finanziario netto (+19,3% anno su anno). I costi operativi sono saliti del 7,9% anno su anno, a quota 136 milioni (+3% anno su anno escludendo l’aumento delle spese strettamente collegate alla crescita del business)L’utile netto ha raggiunto quota 222,5 milioni, superiore del 20,5% anno su anno rispetto allo stesso periodo del 2021. Il risultato di gestione è pari a 141,6 milioni, in calo del 24,2% rispetto al trimestre precedente e in rialzo del 6,5% rispetto al secondo trimestre 2021.

I dati di raccolta di Fineco

Fineco Asset Management nel mese di luglio ha registrato circa 173 milioni di euro raccolta retail, con un forte interesse della clientela in particolare per i prodotti di decumulo della famiglia Fam Target. La raccolta progressiva al 31 luglio 2022 è pari a 1,5 miliardi di euro per le classi retail e a 1,6 miliardi per quelle istituzionali, portando le masse complessive di FAM a 26,1 miliardi di euro: 15,5 miliardi nella componente retail e 10,6 miliardi in quella istituzionale. L’incidenza della componente retail rispetto al totale di masse della banca è salita al 29% rispetto al 26% di un anno fa.

Il patrimonio totale è pari a 106,5 miliardi di euro, con una crescita del 4% rispetto a luglio 2021. In particolare, le masse del private banking si attestano a 46 miliardi, con una crescita del 2% rispetto a 45,2 miliardi di luglio 2021.

Nel mese di luglio sono stati acquisiti 6.887 nuovi clienti, confermando il trend di miglioramento della base della clientela maggiormente interessata ad investire, con il contestuale aumento dei total financial asset relativi ai nuovi conti aperti. Il numero dei clienti totali al 31 luglio 2022 si è attestato a 1.458.633.