Fiat, vendite in ripresa grazie a successo 500 in Europa

17 Luglio 2014, di Redazione Wall Street Italia

TORINO (WSI) – Sono tornate ad aumentare a giugno le immatricolazioni del gruppo Fiat nella Ue a 28. Se il gruppo ha registrato una ripresa delle vendite di veicoli in Europa deve dire grazie al successo della Fiat 500, l’auto più venduta in Europa (+22,2%) che invece fa più fatica ad attirare i clienti negli Stati Uniti – un paese più abituato a macchinone e SUV per percorrere lunghe distanze.

Secondo i dati comunicati dall’Acea, il Lingotto ha registrato lo scorso mese una crescita nella vendita di auto del 7,1% rispetto allo stesso mese del 2013, a 72.585 unità. La quota di mercato a giugno è salita al 6,1% dal 6% dello stesso mese del 2013.

Nei primi sei mesi dell’anno la crescita delle immatricolazioni è stata del 2,5% a 411.433 nuove vetture con una quota di mercato che scende dal 6,5 al 6,2%.

Detto questo non si può più parlare di gruppi italiano. La storica azienda di Torino, trasferendo le sedi legale e fiscale all’estero, porta via al paese 10% di export più le tasse, come denuncia in un report Mediobanca.

In generale nell’Europa dei 28 più le nazioni aderenti all`Efta sono state 1 milione 230 mila le immatricolazioni a giugno, con una crescita rispetto all`anno scorso del 4,3 per cento. Nel progressivo annuo le registrazioni sono state quasi 6 milioni 852 mila, il 6,2 per cento in più nel confronto con lo stesso periodo del 2013.

Anche in questo caso giugno è risultato positivo per Fiat Chrysler Automobiles: le immatricolazioni nel mese sono state più di 74 mila, in crescita del 6,9 per cento rispetto all`anno scorso e del 3,1 per cento nel confronto con maggio 2014. La quota di giugno è stata del 6 per cento, era del 5,9 per cento un anno fa. Lo comunica Fiat sulla base dei dati Acea, sottolineando che “le vendite di Fca a giugno sono in crescita in tutti i principali mercati europei”.

Oltre al +3,1 per cento in Italia, le immatricolazioni sono aumentate in Germania (+14,1 per cento in un mercato in calo dell`1,9 per cento), in Francia (+1,2 per cento), nel Regno Unito (+16,2 per cento a fronte di un incremento del mercato del 6,2 per cento) e soprattutto in Spagna dove in un mercato che ha registrato una crescita delle vendite del 23,8 per cento, Fiat Chrysler Automobiles ha aumentato le immatricolazioni del 55,8 per cento e ha ottenuto una quota del 5,4 per cento, 1,1 punti percentuali in più rispetto all`anno scorso.

Nei primi sei mesi del 2014 Fca ha registrato quasi 420 mila vetture, il 2,3 per cento in più rispetto allo stesso periodo del 2013 e la quota è stata del 6,1 per cento, era il 6,4 per cento un anno fa.