Facebook (Meta): i giudizi degli analisti, la corsa non è arrivata al capolinea

8 Novembre 2021, di Mariangela Tessa

Wall Street e gli analisti premiano la decisione di Mark Zuckerberg di cambiare nome a Facebook e trasformarlo in Meta, ispirandosi al nuovo progetto Metaverso che intende rendere la realtà virtuale esperienza quotidiana per gli utenti della piattaforma social.

Dal 28 ottobre, giorno dell’annuncio, le azioni di Facebook, che inizieranno a essere negoziate con un nuovo ticker, MVRS, a partire dal primo dicembre, hanno segnato un aumento del 5%, portando a +27% il saldo da inizio anno.

Facebook, i giudizi degli analisti

Secondo gli analisti ci sono ancora margini di apprezzamento per Facebook . Questo nonostante il Congresso stia preparando un sistema regolatorio più stringente soprattutto dopo che il Wall Street Journal ha pubblicato una serie di inchieste sull‘interesse della piattaforma nello spingere contenuti d’odio e di disinformazione sul fronte elettorale. Anche l’Antitrust sta studiando proposte per separare la società ritenuta un polo di informazione che lascia pochissimo spazio alla concorrenza.

In particolare, la media degli analisti che coprono il titolo si aspettano un potenziale di rialzo del 16%, con il consensus che fissa il fair value a 398 dollari dai 341 attuali. C’è tuttavia chi si spinge più in alto, come Cowen e First Shanghai Sec, che fissano il prezzo obiettivo rispettivamente a 415 e 409 dollari con rating a outperform e buy.

Più cauti gli analisti di Piper Sandler che, invece, hanno un giudizio di acquisto a neutral e target price a 385 dollari. Consigliano invece di vendere (sell) gli esperti di SocGen con un prezzo obiettivo a 250 dollari, comunque sopra i livelli attuali.

Buyback e dividendi

Al 30 settembre, Facebook ha registrato ricavi pari a 29,01 miliardi di dollari, in crescita del 35% rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno e inferiori ai 29,57 miliardi di dollari attesi dagli analisti, secondo dati Refinitiv. L’utile per azione è stato di 3,22 dollari, contro i 2,71 dollari dello scorso anno e i 3,19 previsti dal mercato.

Gli utenti attivi giornalieri di Facebook sono stati in media 1,93 miliardi a settembre 2021 (+6% anno su anno), mentre gli utenti attivi mensili di Facebook sono stati di 2,91 miliardi nello stesso mese (anche in questo caso in aumento del 6% anno su anno). Il consensus, secondo dati StreetAccount, era per 1,93 miliardi e 2,93 miliardi, rispettivamente.

Le azioni Facebook non offrono alcun dividendo ai loro detentori. Questa politica è frequente tra le aziende del settore tech (come Amazon o Netflix), che preferiscono reinvestire gli utili in altri modi piuttosto che remunerare gli investitori. La società ha dichiarato che aggiungerà 50 miliardi al suo programma di riacquisto di azioni.