Eurozona: si amplia ancora avanzo commerciale

16 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

Il surplus della bilancia commerciale ha toccato la cifra record di 194,8 miliardi di euro nel 2014.

Si tratta di un incremento di oltre il +27% rispetto ai €152,3 miliardi dell’anno prima.

Deutsche Bank ha definito il fenomeno, potenzialmente dannoso per l’area euro, “Euroglut”, letteralmente “Eurosaturo”.

Per via dell’indebolimento della moneta unica, l’Europa sta esportando molti beni e sta attirando investimenti di capitale da parte degli stranieri.

Allo stesso tempo le importazioni e gli investimenti verso lidi esterni non riescono a tenere il passo. Si spiega così il gap in allargamento della bilancia commerciale.

Nel solo mese di dicembre l’avanzo è stato di 24,3 miliardi, la somma mensile più alta di sempre.

In realtà se venisse esclusa dai calcoli la Germania, il surplus sarebbe relativamente limitato. Tra gennaio e novembre l’avanzo della prima economia del blocco a 19 è stato di ben €201,8 miliardi.

In circostanze normali i dati sarebbero da interpretare in chiave positiva, ma allo stato attuale delle cose potrebbero essere dannosi, perché rafforzano l’euro rispetto a come avverrebbe altrimenti.

Gli investitori stranieri comprano infatti euro per assicurarsi beni tedeschi, aumentando la domanda di moneta e dei prezzi degli stessi asset esportati.

(DaC)