Euro digitale, la Bce sceglie Nexi per sviluppare un prototipo di soluzione per i pagamenti

20 Settembre 2022, di Valentina Magri

La Banca centrale europea (Bce) ha scelto Nexi, la paytech leader in Europa, per sviluppare un prototipo di soluzione front‐end per pagamenti con l’euro digitale, ossia la moneta emessa dalla Bce in forma elettronica a cui tutti i cittadini e le imprese avrebbero accesso per effettuare pagamenti giornalieri in modo rapido e sicuro e tutto digitalmente. Senza più bisogno di ricorrere al cash.

Dopo aver aderito all’invito alla manifestazione di interesse lanciato ad aprile dalla Bce nell’ambito della fase di analisi relativa all’euro digitale, Nexi è stata scelta come una delle cinque aziende ‐ tra le 54 che avevano risposto ‐ che forniranno prototipi di soluzioni front‐ end per testare diversi casi d’uso nei pagamenti. Nei prossimi mesi un gruppo di lavoro dedicato e multidisciplinare di esperti Nexi lavorerà a stretto contatto con il project team per l’euro digitale della Banca Centrale Europea per studiare una soluzione tecnica front‐end per i pagamenti con euro digitale presso i negozi fisici, mettendo a disposizione l’alto profilo tecnologico, il solido background e l’esperienza distintiva di Nexi nel settore dei servizi per l’accettazione dei pagamenti.

Nexi e l’euro digitale

Nexi è stata coinvolta in diversi gruppi di lavoro a livello europeo sin dall’inizio della fase di analisi da parte della Bce, con l’obiettivo di sostenerne le iniziative volte a progettare un euro digitale efficiente, inclusivo e sostenibile in grado di essere complementare agli attuali sistemi di pagamento.

In qualità di maggior operatore in Europa nel settore dei pagamenti digitali con circa 300 milioni di euro di investimenti in tecnologia e innovazione, Nexi è in grado di supportare il progetto della Banca Centrale Europea per l’euro digitale che potrebbe favorire l’innovazione in campo finanziario e migliorare l’efficienza complessiva del sistema dei pagamenti al dettaglio. Roberto Catanzaro, chief strategy e transformation officer del Gruppo Nexi e membro del digital euro market advisory group, ha commentato:

“Siamo orgogliosi di essere stati scelti per sostenere la Bce in un progetto così strategico per l’Europa. Intendiamo offrire il meglio del know‐how di Nexi nel settore dei pagamenti digitali e, nello specifico, delle soluzioni merchant per guidare l’innovazione nel panorama europeo dei pagamenti “.

Chi è Nexi

Nexi è la paytech europea quotata all’Euronext Milan, che intende guidare la transizione verso un’Europa senza contanti. Grazie al suo portafoglio di prodotti innovativi, competenze e-commerce e soluzioni specifiche per il settore, Nexi è in grado di fornire un supporto flessibile per l’economia digitale e l’intero ecosistema dei pagamenti a livello globale attraverso una vasta gamma di canali e metodi di pagamento diversi. La piattaforma tecnologica di Nexi e le sue competenze le consentono di operare al meglio in tre segmenti di mercato: merchant services e solutions, cards e digital payments e digital banking e corporate solution.

Il progetto di euro digitale della Bce

La Banca centrale europea sta portando avanti le discussioni sul progetto dell’euro digitale, ma i funzionari sostengono che è possibile dotare la valuta digitale della banca centrale (CBDC) di strumenti efficaci che le impediscano di essere una forma di investimento. Anzi, sarà usata solo come mezzo di pagamento secondo Fabio Panetta, membro del Comitato esecutivo della Bce.

Il banchiere ha anche affermato nel suo intervento alla commissione per i problemi economici e monetari del Parlamento europeo che “uno di questi strumenti comporta limiti quantitativi alle singole partecipazioni”.