Effetto primarie, ma timido per il PD. Secondo M5S dopo il V-Day

6 Dicembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

l Pd guadagna più di mezzo punto (+0,7%) e si conferma primo partito nelle intenzioni di voto con il 27,4 per cento dei consensi. Perde invece più di un punto (-1,2%) il Movimento 5 Stelle, che segue al 23,3 per cento, mentre registra ancora una lieve crescita Forza Italia, al 20,9 per cento. Pressoché stabile sopra la soglia del 5 percento il Nuovo centrodestra (5,3%).

È quanto emerge da un sondaggio realizzato dall’Istituto demoscopico Ixè in esclusiva per Agorà (Rai3).

Diminuiscono indecisi e astenuti (-3,2%), il che indica “un piccolo segnale di ottimismo nell’elettorato – osserva Roberto Weber, presidente Ixè.

Il fatto che il Movimento 5 Stelle non abbia guadagnato consensi dopo il ‘V-day’ – ha sottolineato inoltre Weber – dimostra che c’è qualcosa nelle modalità di rappresentazione che non funziona come dovrebbe. Altro segnale importante è la tenuta del Nuovo Centrodestra, che tende a consolidarsi su una quota che ha una sua stabilità”.
(Il Velino/AGV News)