Economia, cauto ottimismo del ministro Gualtieri a Cernobbio (VIDEO)

6 Settembre 2020, di Massimiliano Volpe

Intervenendo ai lavori del 46° forum  The European House – Ambrosetti a Cernobbio il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha sottolineato che la frenata della congiuntura italiana non sarà a due cifre e inferiore alle stime che molti previsori hanno stimato nei mesi scorsi, grazie anche al forte rimbalzo del terzo trimestre. “La stima esatta – ha precisato il ministro – sarà pubblicata nella nota di aggiornamento al Def di fine settembre.”

Già nelle scorse settimane Gualtieri aveva affermato di attendersi per il terzo trimestre del 2020 un forte rimbalzo della congiuntura dopo la pesante frenata registrata nei primi sei mesi dell’anno.
In una intervista a Repubblica il ministro aveva evidenziato che  “I dati Istat mostrano che è in atto una forte ripresa del Pil, che nel terzo trimestre mostrerà un rimbalzo non lontano dal 15%” ha chiarito Gualtieri.“I dati molto positivi della produzione industriale di maggio e giugno dopo il calo senza precedenti di aprile dovuto al lockdown – ricorda il ministro -, e alcuni indicatori relativi a luglio mostrano che è in atto una forte ripresa del Pil.
Poiché la caduta nel secondo trimestre stimata dall’Istat, cioè il 12,4%, è stata un po’ inferiore alle nostre attese, il rimbalzo del terzo trimestre sarà probabilmente lievemente più contenuto del 15% ma pensiamo non lontano da quella cifra. Molto dipenderà dall’evoluzione dell’epidemia e dall’andamento generale dell’economia globale”.

Al lavoro per gli investimenti del Recovery fund

In merito al Recovery fund il ministro si è detto fiducioso che per gennaio, quando saranno pubblicati in Gazzetta ufficiale i regolamenti del Recovery fund, avremo già pronti i piani di azioni e non solo delle linee guida per accedere ai finanziamenti messi a disposizione dell’Europa.
“Sarà incentrato sugli investimenti, che hanno un forte impatto su Pil e crescita economica. “Questa massa di investimenti aggiuntivi – ha spiegato – ci darà anche lo spazio per, gradualmente, far entrare a regime una riforma fiscale che strutturalmente si finanzierà con il contrasto all’evasione fiscale e con una riforma del sistema delle detrazioni e dalla tassazione ambientale” ha evidenziato Gualtieri.

Il mio intervento al Forum The European House-Ambrosetti 2020

Il mio intervento di oggi al Forum The European House-Ambrosetti 2020 per parlare di una nuova “Agenda per l’Italia” .Il nostro impegno non è per riportare l’Italia com’era prima della crisi provocata dal Covid19, perché quell’Italia non era abbastanza forte, equa e sicura come noi la vorremmo. Il nostro impegno è per ritrovarci all’uscita di questa emergenza in un Paese migliore nel quale gli italiani possano riconoscersi, con più fiducia e coraggio.#Cernobbio2020

Pubblicato da Roberto Gualtieri su Domenica 6 settembre 2020