DSK: Francia e Germania rinuncino a tassi vantaggiosi

18 Settembre 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Francia e Germania dovrebbero impegnarsi per riequilibrare il livello dei tassi nell’Eurozona, rinunciando ai prezzi vantaggiosi in nome del bene comune dell’area a 17. Lo sostiene l’ex direttore del Fmi Dominique Strauss-Kahn, il quale sta cercando di rilanciarsi dopo gli scandali sessuali di New York e poi di Lille che lo hanno politicamente azzerato.

Invitato in Ucraina in occasione del forum «Yalta European Strategy» organizzato dal suo storico braccio destro Stéphane Fouks, l’ex candidato del partito socialista alle elezioni presidenziali francesi del 2012, ha lanciato la sua idea alternativa agli Eurobond, con la chiara intenzione di riproporsi come quell’economista capace che peraltro ha saputo ben gestire la crisi quando era a capo del Fmi.

Ogni stato membro potrebbe conservare la responsabilita’ del proprio debito e solo di quello, secondo l’economista. I paesi in grado di ottenere prestiti a basso costo, come Francia e Germania, dovrebbero “accettare di pagare un prezzo supplementare”, per aiutare gli altri stati in difficolta’, come Spagna e Italia.

In concreto Dsk ritiene che i paesi euroei dovrebbero riunirsi attorno a un tavolo, tutti insieme a cadenza regolare per decidere lo scarto dei tassi che i paesi piu’ forti dovranno versare a quelli piu’ fragile e come farlo.

Berlino non fara’ grande opposizione a una misura di questo tipo o comunque la accogliera’ con meno risentimenti rispetto a una mutualizzazione del debito europeo. A ciascuno, insomma, le responsabilita’ per i propri debiti.

Il dispositivo, inoltre, sarebbe temporaneo, giusto il tempo di “abbassare i tassi a livelli ragionevoli e ritrovare la calma sui mercati del debito”.

Forse anche per via della perdita di credibilita’ di Dsk, l’acrononimo del nome dell’uomo che ha visto andare in frantumi anche il suo matrimonio con la giornalista Anne Sinclair, la proposta non ha suscitato per il momento alcuna reazione nell’area euro.

Dsk portera’ in tribunale tre riviste francesi che hanno pubblicato foto su una relazione (smentita) con Myriam L’Aouffir, responsabile comunicazione del servizio pubblico tv «France Télévisions».