Deutsche Bank: politici accettano che diventi come Goldman Sachs

26 Marzo 2015, di Redazione Wall Street Italia

FRANCOFORTE (WSI) – Deutsche Bank, la banca numero uno in Germania, ha chiesto e ottenuto dalle autorità politiche uno statuto particolare che le consentirà di diventare una sorta di Goldman Sachs.

È stato ritenuto politicamente accettabile che diventi una banca puramente d’affari.

È un’opzione che secondo quanto riferito da Bloomberg sta prendendo in seria considerazione la società, impegnata com’è in un piano per innalzare i livelli di capitale e la redditività.

Uscire dal business del commerciale e del retail per focalizzarsi sulla gestione di fondi globali e investiment banking consentirebbe al gruppo di apportare un numero ridotto di tagli al personale e riuscire a intascare i maggiori profitti dei tre scenari possibili al vaglio del management.

Il due Amministratori Delegati della banca, Anshu Jain e Juergen Fitschen, stanno cercando di trovare la strategia giusta per far ripartire l’azienda, che ha perso il 24% l’anno scorso, il ribasso più accentuato del suo settore.

Da parte sua la Germania, numero tre al mondo come esportazioni, ci guadagnerebbe se mantenesse un vantaggio concorrenziale costitutito dal possedere una banca d’affari di respiro internazionale che possa offrire alle aziende nazionali accesso ai mercati di capitale globali.

“Deutsche Bank è l’unico istituto globale della Germania nel settore bancario” ha detto in una telefonata a Bloomberg il vice della rappresentanza parlamentare dell’UDC, il partito della Cancelliera Angela Merkel.

“Se decidono di ristrutturare il loro business, noi li appoggeremo”.

Fonte: Bloomberg

(DaC)