Da Fitch nuova sforbiciata sul Pil Italia: nel 2019 non andrà oltre lo 0,1%

21 Marzo 2019, di Mariangela Tessa

Una nuova scure si abbatte sull’economia italiana. Nella lunga serie di revisioni al ribasso sul Pil 2019, si aggiunge anche quella dell’agenzia di rating Fitch, che torna a tagliare le stime  nel  “Global EconomicOutlook”.

Secondo le ultime previsioni, il Pil del nostro Paese crescerà solo dello 0,1%, rispetto alla previsione dell’1,1% dello scorso dicembre, mentre nel 2020 la crescita attesa si riduce dall’1,2% allo 0,5%.

L’Italia, dopo la Turchia, è stato il Paese che ha subito la revisione più pesante del pil 2019, pari a un punto percentuale nel giro di un trimestre.

Già nel mese di febbraio gli economisti dell’agenzia avevano rivisto al ribasso le previsioni  allo 0,3%. Le prospettive per la crescita globale sono deteriorate significativamente, ”ma anche se abbiamo rivisto le nostre stime per il 2019, non prevediamo una recessione globale”, spiega Fitch.

Riviste al ribasso anche le stime sulla crescita mondiale. L’agenzia ha tagliato al 2,8% dal 3,1% il Pil per il 2019 e al 2,8% dal 2,9% quella per il 2020. Il calo della crescita di ”0,4 punti percentuali che ci attendiamo fra il 2018 e il 2019 è il maggiore su base annua dal 2012”.